La Settimana InCom

Guida critica al mondo culturale comasco:

musica, teatro, cinema, libri, mostre, incontri

di Alessio Brunialti
Sabato 27 febbraio 2016

SABATO 27 FEBBRAIO

http://www.lasettimanain.com/header.jpgSABATO 27 FEBBRAIO
(MAL DEI PRIMITIVES DAY)

Buongiorno,
mi dicono che su Twitter impazza il diesis #Inostrianni80 dove rimbalza la nostalgia per Hello Spank e i Ragazzi della Terza C, per le audiocassette e Susanna Messaggio, per il corvo Rockfeller e per Supeclassifica show e così via. Anni - leggo - in cui "ci divertivamo con niente, un pallone o una bambola, ma anche con un pezzo di gesso per disegnare una campana sul marciapiede". Allora: io mi ricordo perfettamente che chiunque avesse più di vent'anni ci rinfacciava che eravamo schiavi dei robottini e dei Playmobil, che giocavamo poco fuori casa mentre loro ai loro tempi... E poi io, che li ho vissuti e chi ho anche io i miei begli attacchi di nostalgia per cose incondivisibili (che sofferenza quando uno chiede "E la macchina?" e io rispondo pronto "Vavavùma" suscitando la commiserazione generale), ma come si fa a essere nostalgici degli anni della tv? Ti manca Giochi senza frontiere? È su Youtube. Vuoi rivedere Jocelyn (capita che qualcuno voglia rivedere Jocelyn)? Due click in rete. Corrado con Il pranzo è servito o Mike con Bis? Basta digitare. Semmai io ho nostalgia della nostalgia: di quando si poteva provare nostaglia per qualcosa o per qualcuno che non ritrovassi subito.
https://lh3.googleusercontent.com/proxy/nnJl-0vngbHab1u2wyBOnQFF0ZGzmVueGibY2v9eOrFzdab-venJ3OGjJoW81QBn2QvL7W3IAA61iN7kBj-Wfw=w506-h380
Un brano acconcio alla nostalgia:
https://youtu.be/4Wcg2-m1Me8


LE PRIME VISIONI DEL CINEMA ASTRA
Viale Giulio Cesare 3, ore 16, 18.30 e 21, biglietti a 7 sacchi
http://www.ecodelcinema.com/wp-content/uploads/2015/12/spotlight.jpg
Il caso Spotlight
(Usa, 2015, 128 minuti) di Thomas McCarthy con Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber e John Slattery
Al Boston Globe nell’estate del 2001 arriva da Miami un nuovo direttore, Marty Baron. È deciso a far sì che il giornale torni in prima linea su tematiche anche scottanti, liberando dalla routine il team di giornalisti investigativi che è aggregato sotto la sigla di Spotlight. Il primo argomento di cui vuole che il giornale si occupi è quello relativo a un sacerdote che nel corso di trent’anni ha abusato numerosi giovani senza che contro di lui venissero presi provvedimenti drastici. Baron è convinto che il cardinale di Boston fosse al corrente del problema ma che abbia fatto tutto quanto era in suo potere perché la questione venisse insabbiata. Nasce così un’inchiesta che ha portato letteralmente alla luce un numero molto elevato di abusi di minori in ambito ecclesiale.
http://www.cinecircolo.it


SPAZIO LIBRI LA CORNICE
Spazio libri La Cornice, via per Alzate 9, Cantù, ore 16.30
https://ilgiornaledeigiovanilettori.files.wordpress.com/2016/01/senza-ricetta-_bohem.jpg
Presentazione del libro Senza ricetta nella cucina di Marta. Saranno presenti gli autori Silvia Geroldi e Giuseppe Braghiroli. Nella cucina di Marta tutto è possibile: preparare una pizza di petali
di fiori, impastare polpette di sabbia di mare, suonare la pastafrolla a quattro mani con la mamma. Una bella storia in forma di haiku, l’antica poesia giapponese che è anche un gioco alla portata di tutti. Gli ingredienti? Tre versi, diciassette sillabe, molta libertà e un pizzico di fantasia, serviti a bocconcini per tutti i gusti!
NdA: la pizza petalosa!...


INCONTRO CON MASSIMO BIRATTARI
Libooks, via Dante 8, Cantù, ore 17, ingresso libero
http://static.lafeltrinelli.it/static/frontside/xxl/81/6396081_650077.jpg
Giochiamo con Le carte della grammatica. L'autore Massimo Birattari, ideatore di questi divertentissimi quiz, accompagnerà tutti in un'avvincente sfida mettendo alla prova le conoscenze della lingua italiana con 100 domande illustrate, ricche di approfondimenti su sintassi, forme verbali, ortografia. Per bambini dai 7 anni e per tutti gli amanti della grammatica.


LA JUNGLA
Spazio Gloria, via Varesina 72, ore 18, ingresso libero
http://www.spaziogloria.it/images/locandine_film/flyer%20mostra%20LA%20JUNGLA.jpg
Inaugurazione della mostra di Jaime Poblete La jungla. Il campo profughi di Calais come spunto cromatico per un esercizio pittorico. "Immagino l'anarchia cromatica di un luogo costruito nella accumulazione: la jungla, l'esuberanza dei corpi, il fango e le voci. Terra di nessuno, fine del gioco, ultima pagina di un diario: il luogo della sospensione, deserto dell'agglomerazione, detritus, rumori che fanno eco a Babele, sovrapposizione di gesti, tende e transiti, la pittura ritaglia per sé l'immagini della precarietà, le riduce in sillabe, per tentare di scrivere, anche se lontana, ignorante, indolente; una metafora, un verso astratto, un canto alla policromia impudica che mette in gioco l'equilibrata composizione del paesaggio europeo". (Jaime Poblete) La mostra sarà visitabile fino al 13 marzo negli orari d'apertura dello Spazio Gloria.
http://www.spaziogloria.it


PARETI D'ARIA
Municipio, via Regina 57, Laglio, ore 18.30, ingresso libero
http://www.nonsolocomo.info/repository/normal/17462-3516427-12646870_1652288941697497_636622959401442333_o.jpg
Vernissage della mostra Pareti d'aria nell'ambito dell'ottava rassegna Donne... essere in arte.


INCONTRO CON FRANCO ROTELLI
La Feltrinelli, via Cesare Cantù 17, ore 20.30, ingresso libero
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpf1/v/t1.0-9/12745510_988466151218656_6293388033274244880_n.jpg?oh=2d7e2b38ca88d925290c4ab88b24a0f6&oe=575FA762
Franco Rotelli presenta il libro L'istituzione inventata. Almanacco Trieste 1971-2010. Questo volume dispiega quel che un vasto gruppo di persone ha in parte fatto in parte tentato di fare, lavorando a Trieste dapprima con Franco Basaglia e poi per altri trent'anni dopo la sua morte. Attorno alla questione dei manicomi e via via dei servizi che vennero allestiti per superarli, cresce poi questa esperienza dentro il più generale sistema sanitario della città. Tuttora viva e ampia la sua risonanza internazionale, si vuol qui fissarne una parte di memoria, convinti della sua attualità. Nonostante volute e dovute pedanterie (su nomi ed episodi) e mai asettiche puntigliosità, piacerebbe immaginare che questa storia sia di qualche suggestione ai più giovani. Stimolo a intraprendere, voglia di creare collettivi di azione, capaci di dar senso a una vita, a tante vite attorno a quelle allusioni a "uguaglianza, libertà e fraternità" cui resta ancorato quanto qui ricordato. Interviene Mauro Fogliaresi di Oltre il giardino.


LE PRIME VISIONI DELLO SPAZIO GLORIA
Via Varesina 72, ore 21, biglietti a 7 sacchi
The danish girl (Gran Bretagna / Usa, 2015, 120 minuti) di Tom Hooper con Eddie Redmayne, Amber Heard, Alicia Vikander, Matthias Schoenaerts e Adrian Schiller
http://www.sbs.com.au/movies/sites/sbs.com.au.film/files/the-danish-girl.jpg
Pittore paesaggista della Danimarca dei primi anni del '900 Einar Wegener ha vissuto due vite, la prima con una moglie a Copenhagen, e la seconda a Parigi come Lili Elbe. Infine ha tentato la prima operazione chirurgica della storia finalizzata al cambio di sesso. Attratto dall'abbigliamento femminile dopo un gioco erotico con la moglie e sempre meno capace di smettere di vestirsi e atteggiarsi da donna, nel corso di diversi anni Einar vuole lasciare il posto a Lili, che percepisce come un'entità separata. Aiutato e supportato attraverso molte difficoltà da una moglie da cui è sempre meno attratto, Einar fugge dalla medicina del proprio tempo che lo vuole internare o dichiarare schizofrenico e si rifugia nella chirurgia sperimentale, conscio che quella che intende provare è un'operazione mai tentata prima e dai rischi immani.
http://www.spaziogloria.it


STAGIONE DEL TEATRO SAN TEODORO
Via Corbetta 7, Cantù, ore 21, biglietti a 15 sacchi
http://www.teatrosanteodoro.it/nuovo/wp-content/uploads/2015/05/ERO-6-foto-P.Porto_.jpg
Ero, scritto, diretto e interpretato da César Brie.
Dietro parole come amore, morte, assenza, dolore, gioia, si celano vicende personali, volti precisi, piccoli disagi, rimpianti sbiaditi, eventi apparentemente infimi che hanno segnato la nostra esistenza. 
Ognuno di noi è abitato da questi eventi, sono comuni a tutti, appartengono a tutti.
 Ognuno ha il proprio elenco di volti, gesti, drammi e carezze. Questo lavoro è un viaggio attraverso le vicende annidate dietro le grandi parole. 
Indaga sul bambino nascosto dietro al vecchio; indaga sul vecchio che si disfa del bambino. 
Cerca l’anziana annidata nel volto della fanciulla e la ragazza che scopre l’amore tra le rughe del tempo. A ognuno di noi è data la possibilità di tornare dall’esilio, di aprire la porta della nostra casa.
A ognuno di noi è data la possibilità di non rimanere accecati dalla luce dell’annunciazione.
http://www.teatrosanteodoro.it


STAGIONE TEATRALE DI CANZO
Teatro Sociale, via Volta 2, Canzo, ore 21, biglietti a 18 euro
http://www.goeventi.com/images/covers/big/5879.jpg
L'uomo perfetto di Mauro Graiani. Con Emauela Aureli, Milena Miconi e Thomas Santu. Regia di Diego Ruiz
Domandarsi se l'uomo ideale esiste è una di quelle cose che una donna fa almeno una volta nella vita (siate oneste, anche più di una). Le nostre madri e le nostre amiche ci ripetono da anni che prima o poi l'uomo perfetto solcherà la soglia di casa, ma che per ora devono continuare a cercarlo provando e sbagliando. Soprattutto sbagliando. A un certo punto, però, trovare l'anima gemella sembra essere un lontano miraggio, o peggio una leggenda metropolitana. E intanto, l’orologio biologico fa tic tac. C'è da dire che le donne sono diventate con il tempo molto esigenti: lo vogliono alto, ricco, belloccio, gentile, romantico, passionale, protettivo ma anche vulnerabile quando serve. Ecco quest'uomo ideale non esiste di certo, a meno che non si veda in qualche commedia hollywoodiana. Bisognerebbe costruirselo personalmente, il proprio Uomo Perfetto, essere ingegneri genetici e mettere in unico uomo, tutte le qualità che mancano al genere maschile. Dare vita a un uomo sempre allegro, che sa ascoltare, che non parla mai di calcio, che non dimentica i compleanni e non si scoraggia mai, pronto a prendervi in braccio al vostro ritorno a casa e far e di voi il centro del suo mondo. Con un uomo del genere tutte le cicatrici, le fobie, i dolori procurati dai maschi che lo hanno preceduto svanirebbero. Ah, se esistesse davvero un uomo a cui non rinfacciare nessun difetto! L'uomo ideale, che rassetta, pulisce, lavora, vi venera e vi ama profondamente, vi fa sentire donne. L’uomo su cui contare. Quanto sareste disposte a pagare per un campione del genere?
NdA: c'è da dire - e lo dico da uomo perfetto che corrisponde appieno alla descrizione di cui sopra tranne alle voci alto, ricco e belloccio - che dopo un po' quello a cui non puoi rinfacciare niente e ti accontenta in tutto, dopo un po' viene inevitabilmente comunque a noia, quindi...
http://www.nonsoloturismo.net


OLTRE LO SGUARDO
Teatro dell’oratorio, piazza Daverio 1, Brenna, ore 21, ingresso con tessera del Cinecircolo del Coordinamento comasco per la pace che costa solo 3 micragnosi sacchi ed è valida per tutti i film
https://www.milanoweekend.it/wordpress/wp-content/uploads/2014/09/i-nostri-ragazzi-film-634x396.jpg
I nostri ragazzi (Italia, 2014, 92 minuti) di Ivano De Matteo con Alessandro Gassman, Giovanna Mezzogiorno, Luigi Lo Cascio e Barbora Bobulova
Due fratelli dai caratteri opposti (uno chirurgo pediatrico e l’altro avvocato) si incontrano a cena ogni mese in un ristorante stellato con le reciproche mogli che si detestano senza nasconderlo troppo. Il pediatra ha un figlio, Michele, e l'avvocato una figlia, Benedetta, nata da un precedente matrimonio. I due adolescenti si frequentano spesso. Una notte una telecamera di sicurezza riprende (senza che se ne possa ricostruire l'identità) l'aggressione a calci e pugni da parte di un ragazzo e di una ragazza nei confronti di una mendicante che finisce inizialmente in coma. Le immagini vengono messe in onda da Chi l'ha visto? e in breve tempo le due coppie acquisiscono la certezza che gli autori dell'atto delittuoso sono i reciproci figli. Che fare?
NdA: amo i riassunti ufficiali delle trame: da questo si evince che un chirurgo pediatrico e un avvocato non possano che avere caratteri drammaticamente opposti (invece gommisti e arredatori d’interni s’intendono, come ovvio, sempre alla perfezione)...


OLTRE LO SGUARDO
Sala della comunità, via Sant’Antonino martire 45, Albate, ore 21, ingresso con tessera del Cinecircolo del Coordinamento comasco per la pace che costa 3 micragnosi sacchi ed è valida per tutti i film
http://www.stockholmfilmfestival.se/sites/default/files/styles/sff_facebook_share/public/film_images/2010/bekas_1kmfilm.jpg?itok=jgqUS0_X
Bekas (Finlandia / Iraq / Svezia, 2012, 92 minuti) di Karzan Kader con Zamand Taha, Sarwal Fazil, Diya Mariwan, Suliman Karim Mohamad e Rahim Hussen
Zana ha sette anni e suo fratello Dana dieci. Sono bekas, ovvero completamenti soli al mondo. Hanno perso tutta la loro famiglia nella guerra del Kurdistan iracheno contro le truppe di Saddam Hussein, nei primi anni Novanta. Vivono al limite della sussistenza. Un giorno intravedono una sequenza di Superman attraverso un buco nel muro del cinema locale e decidono di partire per l’America per andare a chiedere il suo aiuto. Superman riporterà in vita i loro genitori, pensa Zana, e ucciderà Saddam. Comprano un mulo, che chiamano Michael Jackson, e si mettono in viaggio oltre le montagne all’orizzonte.
NdA: al netto dell'idubbia valenza sociale di quest'opera, niente mi leva dalla testa che l'abbiano mantenuta con il nome originale solo per non pagarmi i diritti sull'utilizzo di Soli Al Mondo. Evidentemente si son spesi tutti per battezzare il mulo Michael Jackson...


MORIAFORMASPIRE IN CONCERTO
Rock Pub Centrale, via Cascina California 9, Erba, ore 21.30, ingresso a 10 sacchi
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xta1/v/t1.0-9/10441977_1012753232116515_1617159569596805339_n.jpg?oh=2f4cf7a61599e7dbaa69b704a4719aff&oe=57641355
I Moriaformaspire presentano Giuseppe. Sul palco Fabio Fusi (chitarra e voce), Fernando Conti (chitarra), Davide Olivo (tastiere e sequenze), Alessandro Conti (basso) e Mauro Pisani (batteria). Con il supporto di Amandla, Pagliaccio e Sulutumana.
https://www.facebook.com/events/427343957465015/


GRAZIANO ROMANI ALL'UNAETRENTACINQUECIRCA
Via Papa Giovanni XXIII 7, Cantù, ore 22.30
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/hphotos-xpl1/v/t1.0-9/12717616_1543517622643463_5335130778755261458_n.jpg?oh=ba17e8bfae21690361442ccda044a65b&oe=576CD58F
Il cantautore rock emiliano Graziano Romani presenterà il suo recente e disco doppio Vivo / Live. Con lui sul palco Max Grizzly Marmiroli (sax), Erik Montanari (chitarre), Michele Smiraglio (basso) e Francesco Micalizzi (batteria).
https://www.facebook.com/1e35circa


Per inviare segnalazioni scrivi a: alessio@lasettimanain.com
In collaborazione con: Eden Design
Logo Brunialti-deformed by: Lorena Carpani
La Settimana InCom

di Alessio Brunialti

© riproduzione riservata