Suburbicon

Regia: George Clooney

Genere: Commedia

Anno: 2017

Con: Matt Damon, Julianne Moore, Noah Jupe, Glenn Fleshler, Alex Hassell, Gary Basaraba

Suburbicon è un'utopica cittadina incentrata sulla famiglia, casette idilliache e prati ben curati, gente amichevole e costi accessibili. Nel cuore di questo specchio ideale di un gioioso sobborgo californiano degli anni 50 si sta preparando una tensione bollente, quando la prima famiglia afro-americana arriva nella comunità, nella calda estate del 1959. Da quel momento il patriarca Gardner Lodge e la sua famiglia, composta dalla moglie Rose, dalla sorella gemella di questa, Margaret, e dal figlio Nicky, iniziano a intravedere alcuni scorci inquietanti del quartiere che un tempo era del tutto accogliente. Atti di violenza senza precedenti, accompagnati da un omicidio raccapricciante che colpisce proprio la famiglia Lodge inevitabilmente guastano la facciata dall'immagine perfetta di Suburbicon. Chi avrebbe mai pensato che l'oscurità risiedesse anche in Paradiso? Tre anni dopo "Monuments Men" (2014) George Clooney torna in cabina di regia per dirigere una black comedy scritta a partire da una sceneggiatura che Joel & Ethan Coen inviarono a Clooney nel 1999 e su cui il regista ha rimesso mano con il premio Oscar Grant Heslov ("Argo") a partire da un fatto reale verificatosi a Levittown, Pennsylvania narrato in un documentario del 1957 intitolato Crisis in Levittown. Un "film arrabbiato", come lo ha definito il regista, che vede protagonisti i premi Oscar Matt Damon e Julianne Moore, affiancati dallundicenne Noah Jupe (che ricordiamo nella serie "The Night Manager") e da Oscar Isaac (Che ricordiamo in "Star Wars: Il risveglio della forza").