Giovedì 10 gennaio 2013

Uccide due cinghiali
a Civenna, condannato

CIVENNA - Quei due cinghiali gli sono costati davvero molto cari: un anno e sei mesi di carcere, in quanto ritenuto un bracconiere. Pena pesante per Fermo Colombo, 48 anni, di Civenna, che è stato condannato in tribunale ad Erba.

I fatti risalgono all'inizio di novembre del 2009, quando l'uomo era stato fermato da agenti della polizia locale nell'ambito di controllo mirato proprio a prevenire gli episodi di bracconaggio.

Quel giorno gli agenti, allertati da alcuni colpi di fucile sentiti nel bosco, erano andati a controllare ed avevano trovato Colombo con in mano le pelli di due cinghiali che, pare, stava cercando di sotterrare. Successivamente avevano cercato anche le carcasse degli animali, senza però trovarle. L'uomo non aveva porto d'armi e non aveva alcuna autorizzazione per cacciare; per questo era scattata la denuncia.
 
Colombo, che era difeso dall'avvocato Ivana Anomali, è stato condannato a complessivi 18 mesi, pena sospesa con la condizionale. Non è escluso che il suo difensore possa impugnare la sentenza e ricorrere in Appello.

Leggi i particolari nell'edizione de La Provincia in edicola giovedì 10 gennaio

m.delsordo

© riproduzione riservata

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare