Martedì 05 marzo 2013

Omicidio di via Milano
Ultima condanna: 17 anni

COMO La disperazione del giovane non è bastata a salvarlo da una pena più mite. Così è stato condannato a 17 anni di carcere.
E così anche l'ultimo dei tre rumeni che hanno partecipato all'omicidio di Claudio Rizzo, assassinato nel 2005 nel suo appartamento di via Milano, è stato condannato. Si è svolta ieri, infatti, l'udienza preliminare nei confronti di Bogdan Muresan Kerekes, l'ultimo dei tre che aveva partecipato alla rapina nell'appartamento, con l'aggressione violenta che aveva poi portato alla morte del commerciante comasco.
La difesa del giovane, con gli avvocati Giuseppe Sassi e Michele Gelpi, aveva scelto la strada del rito abbreviato, che prevede uno sconto di un terzo sulla pena. Gli avvocati avevano altresì richiesto il riconoscimento non dell'omicidio volontario, ma del preterintenzionale. Una tesi, questa, che non aveva trovato affatto d'accordo il pubblico ministero, Mariano Fadda, che nella precedente udienza aveva chiesto una condanna a 16 anni. Ma il giudice ha dato al rumeno 17 anni.

Leggi l'approfondimento su La Provincia in edicola mercoledì 6 marzo

a.savini

© riproduzione riservata

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare