Giovedì 10 ottobre 2013

Abbondino, 28 candidature

L’ex sindaco Botta e Gregorio

L’ex sindaco di Como Alberto Botta

Como

Sono 28 le candidature per l’abbondino d’oro 2013 tra cui saranno scelti i benemeriti.

Nel dettaglio si tratta della società Ortofloricola Comense, della Fic (Federazione cuochi comaschi), e ancora Marzio Luppi, Carlo Sangiorgio, Luisella Anzani (per la sua solidarietà e la sua attività svolta a favore dei malati di distrofia muscolare), Vittorio Pozzi (impegno nelle Acli). E ancora il presidente della Fondazione Cariplo Giuseppe Guzzetti, la società dei palchettisti, l’associazione La Stecca, Luigi Nessi (per l’impregno nel sociale e nello sport), fratel Mauro Checchinato (per il suo impegno sociale. Ci sono segnalazioni per i vigili del fuoco di Como, per Giovanni Roscio Bedetti (per il suo grande impegno nell’aiutare con la musica-terapia ragazzi con difficoltà psichiche), Giuseppina Panzica Luca (per il suo grande eroismo nell’aiutare ebrei e perseguitati dal nazi-fascismo); Mario Tonghini (per il suo alto senso del rigore morale e impegno civico a favore del progresso economico e sociale della nostra comunità).

Si trovano nell’elenco Pierluigi Della Vigna (per il forte contribuito e impegno per la nascita e lo sviluppo dell’Università a Como), l’associazione Incroci, la Famiglia Comasca, la banda Baradello, la Caritas diocesana, Angelo Palma (per il suo operato di grande umanità e generosità profuso per i più bisognosi), Eugenio Brenna (per i numerosi interventi di ricostruzione in città a seguito del conflitto mondiale), il soprintendente Alberto Artioli (per la costante attenzione riservata a tutte le opere monumentali).

Ci sono anche quattro segnalazioni alla memoria. Quella per Raffaele Gregorio (anima dell’Aism di via Paoli, morto in un incidente stradale), per Mario Bianchi ( per l’impegno profuso a favore del Gruppo Turistico Rebbiese), per Anna Giamminola (per le sue importanti lotte a favore dell’uguaglianza, rispetto della giustizia e solidarietà) e per l’ex sindaco Alberto Botta (per il suo grande impegno nel mondo dello sport, era presidente del Coni).

© riproduzione riservata