Adria Costruzioni, a giudizio i titolari  Indagini su un buco da trenta milioni
L’indagine riguarda anche alcune compravendite compiute del Luganese

Adria Costruzioni, a giudizio i titolari

Indagini su un buco da trenta milioni

Accusati gli imprenditori edili molto noti in valle Intelvi. Avrebbero portato l’azienda in bancarotta dopo aver distratto un maxi prestito della Banca Wir

Tassello dopo tassello, il procuratore generale elvetico John Noseda ha chiuso in undici mesi esatti una delle inchieste che più hanno fatto parlare nel vicino Canton Ticino: quella del clamoroso crac dell’Adria Costruzioni, i cui titolari residenti a Pellio Intelvi e molto conosciuti in Va l d’Intelvi e sul lago - sono finiti alla sbarra.

Con loro nei guai è finito anche l’ex direttore della Banca Wir di Lugano, Yves Wellauer.

L’inchiesta del procuratore John Noseda avrebbe accertato, ricostruendo le varie operazioni effettuate dall’Adria Costruzioni, un buco da 30 milioni di franchi svizzeri (al cambio attuale, circa 28 milioni e mezzo di euro) sui 60 milioni erogati complessivamente dalla banca Wir.

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 25 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA