Anche San Fedele Intelvi  dà il via libera alla mini-fusione
SAN FEDELE INTELVI -via libera alla fusione

Anche San Fedele Intelvi

dà il via libera alla mini-fusione

Il sindaco: «Uniti soltanto con Blessagno e Pigra»

L’opposizione: «Andavano coinvolti più Comuni»

Gelpi: «Speravo considerasse anche Castiglione»

Via libera del consiglio comunale alla fusione dei comuni. Approvata all’unanimità la delibera programmatica per l’avvio alla procedura della fusione.

Un voto favorevole anche dai banchi dell’opposizione ma con un chiaro distinguo.

Favorevoli con riserva

«Non siamo d’accordo con la posizione espressa dal sindaco per una fusione solo con i comuni di Blessagno e Pigra -spiega il consigliere di minoranza Matteo Augustoni-. Una micro aggregazione si rivelerebbe sicuramente insufficiente sia da un punto di vista funzionale sia da quello economico». Chiara e lapidaria la posizione di Sergio Lanfranconi.

Ha detto : « Faremo la fusione ma solo con Blessagno e Pigra» Tre comuni che uniti stentano a raggiungere 3 mila residenti. Rammarico è stato espresso dal sindaco di Castiglione Carlo Gelpi «Speriamo che Lanfranconi ci ripensi. Una posizione irreversibile farebbe solo danno all’intera Valle d’Intelvi». Attende un ripensamento di Lanfranconi anche il sindaco di Dizzasco Giovanni Candiani.

Ampio servizio su la Provincia in edicola domenica 19 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA