Capiago, tutti a lezione dal fornaio

«Vi insegno a fare il pane a casa»

Capiago, tutti a lezione dal fornaio 
«Vi insegno a   fare il  pane a casa»

Il fornaio Franz Metzger apre il laboratorio per insegnare l’arte della panificazione (Foto by foto bartesaghi)

Capiago Intimiano -  

Panificatori per un giorno. Vale a dire come imparare a fare il pane con il lievito madre, che dura per un’intera settimana. Senza rischio di doverlo buttare via la sera, con quello che costa.

L’iniziativa si terrà il prossimo 24 novembre dalle 9 alle 13.30 a “Il Forno del Pane”, in via al Riscio 21, a Capiago.

È organizzata da un panettiere originario di Albate, Frank Metzger (cognome teutonico, che però, curiosamente, in italiano si traduce con “macellaio”) grazie alla collaborazione della condotta di Como di Slow Food “Dal sapore al sapere”.

«Vengo da San Gallo»

«Sono nato ad Albate, anche se la mia famiglia proveniva da San Gallo, in Svizzera. La mia ascendenza elvetica, in un paese dalle forti tradizioni contadine e dove non si getta via nulla forse ha fatto il resto – afferma Metzger – Quando leggo notizie che a Milano si gettano ogni giorno via tonnellate di pane mi vengono i brividi, anche perché il pane secco un tempo anche nella cucina tradizionale, si è sempre recuperato in diversi piatti. Certo non si gettava in discarica».

Da questa idea è nata quindi la motivazione di fare il “pane biologico”, una sorta di “pane a lunga conservazione”.

Passione e mestiere

«Qual è il mio segreto? Quello di utilizzare delle farine che siano più digeribili per l’organismo umano e soprattutto che rendano possibile la conservazione del pane non soltanto in giornata – aggiunge Metzger – Quando il pane veniva avanzato e diveniva “raffermo”, spesso si diceva fosse dato alle galline. In ogni caso la cottura di un pane che dura più a lungo assicura anche un risparmio alle famiglie. Con i tempi che corrono, Dio sa quanto ce ne bisogno».

Non soltanto, la passione di Metzger consentirà ad alcuni aspiranti fornai di apprendere, o meglio, di “rubare” il mestiere, come si diceva un tempo.

«Finora ho avuto sei iscritti - dice - Già in passato ho avuto alcune persone che dopo aver appreso a fare il pane si sono dedicati a questa professione. Insomma non sforno soltanto pane, ma anche fornai».

Metzger, infatti, terrà un breve ma intenso corso per imparare a preparare il pane biologico, utilizzando il lievito madre: che sarà aperto solo ai primi fortunati che si iscriveranno.

«Il pane prodotto sarà biologico e a pasta acida, utilizzando cioè lievito madre – aggiunge - Si potranno così imparare i segreti di questa arte e, dopo aver acceso il forno a legna, verranno cotti pane, focacce e pane dolce. Alla fine della mattinata si tornerà a casa con il pane prodotto - circa 2 chili di varie tipologie, un ricettario, un libretto di spiegazioni sul pane e – soprattutto – con un pezzo di pasta acida per continuare a fare il pane a casa. Alla conclusione del corso, ci sarà anche un piccolo rinfresco per i partecipanti, a base di salumi, formaggi e – ovviamente – pane fresco».

I posti per apprendista panificatore sono però soltanto otto: il costo è di soli 30 euro.

Per prenotazioni si può telefonare al 349 57 344 62 o inviare una e-mail a slowfoodcomo@ gmail.com. n

© riproduzione riservata

Accedi al sito per commentare

I commenti dei lettori (1)

  • 1 | romanus - Messaggi (50) - 11-11-2013 - 13:39h

    bravo Franz, anzi bravissimo io faccio il pane tutti i giorni per la mia famiglia ma non con la farina madre bensì con il lievito di birra ma ha ragione Franz il suo è sicuramente più buono e dura di più - ancora tanti complimenti e auguri per la tua attività Franz p.s. fare il pane in casa, considerate tutte le voci non supera il costo di un euro al chilo

Oggi in Edicola

al cinema

Vivi Como