Martedì 16 settembre 2014

Carlazzo, in cella dj della discoteca

Il ferito intervenuto come paciere

I carabinieri a Carlazzo, proseguono le indagini per fare piena luce sull’aggressione

Era intervenuto a fare da paciere, il trentenne ricoverato in condizioni serie - ma per fortuna non in pericolo di vita - all’ospedale di Menaggio per le 9 forbiciate all’addome sferrate dal dj del Sound of Music di Carlazzo.

È stato trasferito al Bassone con l’accusa di tentato omicidio Luca Capitanio, 30 anni di Carlazzo, protagonista della rissa terminata nel sangue, domenica mattina poco prima dell’alba, nel parcheggio del locale di via Artigiani. Anche Capitanio era finito in ospedale, in seguito alle botte rimediate nella rissa - terminata con la denuncia di sei persone, lui incluso - scoppiata per l’immancabile futile motivo.

Tutti i particolari dell’accaduto e delle indagini sull’edizione odierna de La Provincia.

© riproduzione riservata