Como, spettacolo supercar    Ferrari e Lotus: settanta bolidi
Terzo raduno sprint dei laghi

Como, spettacolo supercar

Ferrari e Lotus: settanta bolidi

Una settantina di supercar, cioè automobili supersportive, hanno percorso 120 chilometri tra Lario e Ceresio per il “Raduno sprint del lago di Como e le sue valli», edizione numero tre

Una settantina di supercar, cioè automobili supersportive, hanno percorso 120 chilometri tra Lario e Ceresio nel corso della giornata partendo da Villa Olmo con una presentazione capace di affascinare i passanti. Si trattava del “Raduno sprint del lago di Como e le sue valli», edizione numero tre, con la partecipazione del Ferrari Club della Valceresio e una premiazione finale organizzata a Porlezza.

Alle 8.30 le auto di ogni età e valore ma rigorosamente sportivissime sono comparse una dopo l’altra al parcheggio di Villa Olmo in via Cantoni. Tra le più particolari c’erano una Noble GTO, supercar inglese, Ferrari 430 Scuderia 16M e Lotus Elise ed Exige CUP, vetture sempre inglesi, sia stradali che uso pista, e tante altri pezzi unici. Dopo il briefing le auto si sono incolonnate in base a numerazione progressiva e alle 9,30 erano pronte a partire. Sono passate da Cernobbio davanti a Villa d’Este, sulla statale Vecchia Regina, da Laglio, Brienno, Argegno, Cerano, Veglio, Casasco, San Fedele, Laino, Claino, Osteno, fino a Porlezza. Arrivate a questa prima destinazione le super macchine hanno sfilato per il centro cittadino dove l’amministrazione comunale ha offerto un aperitivo. Prima di arrivare sulla vetta di Sighignola per il pranzo hanno percorso una prova nel comune di Ramponio-Verna che ha chiuso apposta la strada. La giornata è proseguita tornando verso Porlezza dove alle 16 è stata la volta di una gymkhana di poco più di un chilometro, infine la chiusura con la premiazione. L’obiettivo degli organizzatori di questo appuntamento annuale è unire la passione per le auto con la scoperta dei luoghi più suggestivi del lago di Como e di Lugano. Sul sito di riferimento www.intelvisupercars.com nei prossimi giorni si potranno trovare le foto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA