Dizzasco ricorda la notte più lunga  Carolina e Annette morte nel rogo

Dizzasco ricorda la notte più lunga

Carolina e Annette morte nel rogo

Avevano 17 e 18 anni, lavoravano nella filanda del paese e abitavano a Schignano L’incendio tra il 10 e l’11 febbraio 1930: bruciate vive aggrappate alle finestre sbarrate

Una mimosa speciale , simbolica a tutte le donne del paese dal sindaco Ferruccio Rigola che nella giornata internazionale dedicata alle donne ha voluto ricordare il sacrificio di due sorelle di Schignano Carolina e Annetta Tavola di 17 e 18 anni, persero la vita nell’incendio della Filanda di Dizzasco negli anni Trenta.

«Un tributo alla memoria per due donne, simbolo di operosità, attaccamento al lavoro. Negli anziani è ancora viva la tragedia della Filanda» .

Durante la notte tra il 10 e l’11 febbraio del 1930, il Canatòri si incendiò e nel rogo , dinnanzi a tutti i soccorritori impotenti ad aiutarle, arsero vive, attaccate alle sbarre delle finestre le due operaie.

«Fu un episodio disumano -afferma ancora Rigola»

Ampio servizio su la provincia in edicola domenica 8 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA