Finti carabinieri a Arosio  Ma l’anziana non si fa truffare
Il tentativo di truffa è avvenuto in via Don Gnocchi, al confine con Giussano

Finti carabinieri a Arosio

Ma l’anziana non si fa truffare

L’episodio l’altra mattina in via Don Gnocchi: portavano una pettorina senza scritte

Via don Gnocchi è una strada di grande traffico ad Arosio. Eppure nemmeno questo rischio ha fatto desistere due malviventi dal progetto di mettere a segno una truffa. Il fatto si è verificato l’altro giorno, in via don Gnocchi, a due passi dal passaggio a livello, sulla strada che porta in centro a Giussano.

Lì vicino ci sono anche alcune ditte e una palestra. I due truffatori, probabilmente dopo aver preso delle informazioni e curata la loro vittima, hanno suonato il campanello di una casa.

Dall’altra parte, un’anziana signora, ignara di quello che stava per succedere. I due uomini, per la sceneggiata, indossavano dei giubbetti. «Ci apra, signora siamo Carabinieri», l’ordine rivolto dai due malviventi.

L’arosiana, dopo un attimo di giustificato disagio, ha iniziato ad osservare meglio la coppia che era davanti al suo cancello. Così si è accorta che sui giubbetti non compariva nessuna scritta che permettesse di riconoscere che le due persone fossero realmente dei Carabinieri.

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 19 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA