Venerdì 17 ottobre 2014

«Il Comune non paga 60 euro»

Veleso e Zelbio senza Internet

1Un tecnico dell’Enel al lavoro2 Daniele Galimberti, sindaco di Veleso

Veleso e Zelbio restano senza internet per due giorni. I due Comuni infatti si sono visti staccare «senza alcun preavviso» riferisce il sindaco di Veleso, Daniele Galimberti, il servizio nella giornata di mercoledì.

A Enel risulta il mancato pagamento di una bolletta di circa 60 euro e, dopo due solleciti, come prevede la prassi, il servizio è stato interrotto.

«La decisione di Enel è scattata a seguito dei due richiami, uno tramite raccomandata, giunta a settembre al Comune di Veleso e in cui si annunciava che, qualora il pagamento non fosse erogano entro pochi giorni, il servizio sarebbe stato interrotto», spiegano dall’azienda di distribuzione.

Detto, fatto. Nella giornata di mercoledì l’azienda ha agito bloccando il servizio erogato lasciando isolati i due paesi e bloccando di conseguenza gli uffici pubblici.

Il sindaco, citato in causa, ha spiegato che l’interruzione improvvisa del servizio ha causato un grande disagio agli uffici comunali, rimasti letteralmente esclusi dal mondo.

«C’è stato un disguido tra Enel noi abbiamo pagato regolarmente la bolletta e dirò di più - ha spiegato Galimberti - Abbiamo pagato per due volte la stessa cifra per accelerare il ripristino della linea e chiedere poi un rimborso. Io non so come sia gestita la Enel, tra Distribuzione ed Energia, ma assicuro che non siamo venuti meno al pagamento. Questa situazione ci sta creando un disagio enorme, basta pensare i computer sono bloccati e gli uffici non possono lavorare: è assurdo».

© riproduzione riservata