Lunedì 25 agosto 2014

Livo, cercatore di funghi

scivola in un burrone

È scivolato in un burrone, per circa 200 metri. Ma alla fine se l’è cavata con un trauma a una spalla, forse una frattura.

Paura, in serata, per un cercatore di funghi che si trovava nella zona boschiva tra Livo e Domaso, in alto lago. Attorno alle 19, infatti, l’uomo, anche a causa del terreno reso umido dalla continua pioggia, è scivolato, finendo sul fondo di una valletta, 200 metri sotto il prato dove stava camminando. L’uomo non ha mai perso conoscenza e anzi ha avuto la prontezza prima di chiamare i soccorsi con il suo cellulare, poi ad attrarre l’attenzione di due persone che, fortunatamente, si trovavano nella zona.

Sul posto è quindi arrivato l’elisoccorso da Como, ma le ricerche dell’uomo erano piuttosto complesse. Inoltre, stava anche diventando buio. A Livo, nel frattempo, si stava organizzando un’altra squadra di soccorso, con gli uomini del Soccorso alpino e i vigili del fuoco.

Fortunatamente, l’equipe del 118 è riuscita ad individuare l’uomo e a trarlo in salvo, trasportandolo all’ospedale di Gravedona. Come detto, non sarebbe in pericolo di vita, ma avrebbe comunque subito un trauma alla spalla.

© riproduzione riservata