Pianella, i lavori sono “fantasma”  Ma Cucciago parte con le rotonde
Il palazzetto dello sport a Cucciago: si attendono novità sul cantiere per la trasformazione dell’impianto

Pianella, i lavori sono “fantasma”

Ma Cucciago parte con le rotonde

Pochi soldi, l’intervento di ampliamento del palasport sembra sempre più in bilico

Mentre tutto sembra fermo sul fronte dell’ampliamento del palazzetto Pianella di Cucciago, in un contesto non semplice nemmeno per la Pallacanestro Cantù, visto il recente sciopero dei giocatori per gli stipendi non pagati, il Comune di Cucciago va avanti per la sua strada.

E si prepara a realizzare le due rotatorie che, oltre che per la propria viabilità, servirebbero, in teoria, anche al futuro palazzetto.

Proprio con la sensazione che, se tutto andrà bene, ci vorrà comunque del tempo, il piano triennale delle opere pubbliche del Comune di Cucciago, pubblicato in questi giorni, risente della sensazione, da parte del Comune, che il progetto sia in un momento di stallo. Nessun segnale, sembrerebbe, nemmeno sulla demolizione, parziale o totale. Anche se, girava voce, era necessario passare da un approfondimento tecnico. Per capire come Red October Italia, la società di proprietà della famiglia russa Gerasimenko, i coniugi Dmitry e Irina, proprietari prima della società sportiva, e da quest’estate anche del Pianella, intenda procedere.

I dettagli su La Provincia in edicola venerdì 27 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA