«Un solo Comune in Val d’Intelvi»  Casasco approva e suona la sveglia
Il municipio di Casasco

«Un solo Comune in Val d’Intelvi»

Casasco approva e suona la sveglia

Semaforo verde. Delibera promossa all’unanimità dal consiglio comunale: sì alla fusione. Lettera di Gelpi ai colleghi: esprimetevi antro il 30 settembre.Il rilancio di Puricelli

È il consiglio comunale, con una delibera approvata all’unanimità, a chiedere ufficialmente l’unione di tutti i centri della Valle d’Intelvi.

L’idea di fusione, un solo municipio per tutto il territorio, è stata avanzata più volte dal sindaco Ettore Puricelli nel corso dei vari incontri tra i rappresentanti dei Comuni. L’intesa non è stata raggiunta: le resistenze sono molteplici anche per dar corso a fusioni geograficamente compatibili come l’Alta , Media e Bassa Valle d’Intelvi.

Dopo il Comune di Castiglione - con il sindaco Carlo Gelpi in testa che ha chiesto a tutti gli amministratori di esprimersi entro il 30 settembre - ora a suonare la carica è Ettore Puricelli, primo cittadino di Casasco.

« A parere di questa amministrazione - sostiene Puricelli - la soluzione migliore è arrivare alla costituzione di un solo Comune in modo da poter ottenere i più grandi vantaggi in ordine all’erogazione di servizi a favore della cittadinanza e a poter dotare gli uffici degli strumenti necessari per un più efficiente funzionamento dell’apparato gestionale. Per esempio, dotare l’ufficio tecnico delle attrezzature idonee, la partecipazione a bandi regionali e della comunità Europea , dotare l’ufficio tributi degli strumenti atti a predisporre i modelli pre- compilati per il versamento delle imposte comunali».

LEGGETE l’ampio servizio su LA PROVINCIA di VENERDÌ 7 agosto 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA