Martedì 15 ottobre 2013

Val d’Intelvi, addio “rugulòn”

Sradicata la quercia di 300 anni

Il rogolone di Ponna era alto circa venti metri. Si tratta di un esemplare di Quercus Petraea, come i “gemelli” di Grandola

Il maltempo di questi ultimi giorni ha lasciato il segno soprattutto in Valle d’Intelvi. Il plurisecolare «rùgulon», la quercia di pregio che dominava maestosa e imponente l’Alpe di Ponna, è crollato a causa di un evento atmosferico abbastanza intenso. Le sue radici, ancorate da circa trecento anni alla radura che precede l’area boschiva a ridosso del monte Tellero, non hanno resistito alle raffiche di vento sferzanti e alla pioggia battente caduta ancora più copiosa nella notte tra venerdì e sabato a quota 1200 di altitudine.

Il servizio su La Provincia in edicola martedì14 ottobre

Francesco Aita

© riproduzione riservata