I segreti di Tess  Le foto più belle  della presentazione
Como Al Casnati la presentazione del nuovo numero della rivista Tess, il vestito realizzato dagli studenti con le pagine dei vecchi numeri di Tess

I segreti di Tess

Le foto più belle

della presentazione

Al Casnati la presentazione della rivista che La Provincia dedica al distretto Tessile lariano

«Abbiamo fatto un investimento sul mondo del lavoro e sulle imprese, concentrandoci su un distretto eccellente, quello tessile. Vogliamo raccontare le storie delle aziende, la scuola e la formazione dei nuovi professionisti».

Diego Minonzio, direttore de La Provincia, in una affollata aula Magna del Centro Casnati di via Carloni inaugura il nuovo numero, l’undicesimo, della rivista Tess. La presentazione di una realtà editoriale definita, che racchiude una infinità di stimoli, prodotti dall’incontro di molteplici settori collegati da un prezioso filo. C’è il mondo della moda sempre in fermento, sferzato da straordinaria energia e vitalità, che si aggancia alla creatività e sapienza del tessuto lavorativo comasco, distretto tessile fondato su solide basi di tradizione e sempre alla ricerca di innovazione. Il tutto raccontato dai protagonisti, ma soprattutto da molti volti noti, testimonial di successo, dal mondo della musica, al teatro, dal giornalismo, all’editoria, allo sport.

La moda traduce contraddizioni e spinte di una società in continua evoluzione e suggerisce nuove strade di lavoro. Così Tess diventa strumento di lavoro, fonte di ispirazione, ma anche biglietto da visita per le aziende, che trovano lo spazio per parlare di sé e raccontare il proprio percorso di scoperta. Ecco che tra le 196 pagine, in carta patinata ideate e curate da Vera Fisogni su progetto grafico di Antonella Corengia e con la straordinaria energia della fashion consultant Serena Brivio si incontrano i volti di donne, come quello della giornalista Tiziana Ferrario o della campionessa di sci Sofia Goggi e si spazia verso tematiche d’attualità come quello della violenza sulle donne o della multiculturalità. Accanto ai prodotti fashion, l’ampia vetrina sulle aziende del territorio lariano, protagoniste e autrici della qualità essenziale che compone il mondo della moda. Prodotti tessili di straordinaria bellezza veicolata in tutto il mondo, dove è evidente la ricerca continua di innovazione delle aziende, che puntano a cercare nuove soluzioni tra colori, disegni e qualità dei materiali.

«Collaboriamo volentieri a questo progetto - ha detto Davide Discacciati, preside del Casnati, che si occupa di tradurre tutti i testi della rivista in inglese -. Perché questo percorso ci permette di mettere in relazione i ragazzi con il mondo del lavoro». Per questo numero di ottobre è l’ecosostenibilità l’argomento su cui si sono confrontate le imprese. «Il tema dell’attenzione ambientale che abbiamo trattato in questo numero - ha aggiunto il vicedirettore de La Provincia, Bruno Profazio - ci ha permesso di verificare quanto le aziende tessili abbiano una spiccata sensibilità. Ogni singola realtà ci ha raccontato lo sforzo verso la ricerca per materiali sostenibili, processi di lavorazione meno inquinanti, nuovi prodotti green, con una attenzione alle nuove tecnologie. Quindi, la rivista nasce con lo scopo di raccontarsi, mettere in circolo quanto le imprese sanno fare e, soprattutto, parlare delle persone che fanno un lavoro di alta qualità riconosciuto ad ogni livello. È l’occasione, finalmente, per mettere nero su bianco quanto le nostre aziende siano qualificate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA