In edicola c’è “Imprese”  Le top aziende  della provincia di Como
Da oggi in edicola la rivista Imprese

In edicola c’è “Imprese”

Le top aziende

della provincia di Como

In edicola con La Provincia. I focus, le analisi, le interviste e soprattutto le classifiche delle prime 500 aziende del Comasco

È in edicola la seconda edizione di “Imprese”. Torna infatti l’attesa rivista, in carta patinata, al costo di 1.70 euro, dedicata interamente al mondo dell’economia comasca. Corposo approfondimento sull’andamento delle imprese del territorio attraverso la voce dei protagonisti, i commenti di chi vive quotidianamente il lavoro, le storie di chi affronta con intuizioni e idee il mercato. Un terreno dinamico, complesso e vivace che si offre al lettore aprendosi a diversificate letture. Alle analisi sul settore delle banche, allo studio sulle dinamiche della ripresa, alle previsioni sugli scenari futuri, la rivista si concentra su alcuni temi puntuali: i distretti, in particolare quello del tessile e dell’arredo, il turismo, la formazione, l’innovazione. Sono alcuni spunti di riflessione, che determinano gli scenari economici comaschi e che indirizzeranno il futuro e la solidità della rete delle imprese. E’ fondamentale, però, ricordare che dietro alle analisi generali e ad andamenti complessivi, ci sono le singole realtà, costruite sulla tradizione, supportate da talento e ingegno, sostenute da forze numerose di persone, impegnate nel realizzare ogni giorno piccoli e grandi capolavori. Ecco, dunque, la realtà delle aziende, ognuna dedicata ad attività differenti, nella produzione di mobili, tessuti, capi d’abbigliamento, alimenti, vernici innovative, barche, imballaggi, che concorrono a determinare lo stato di salute di un terreno economico.

Una galleria di eccellenze che in questi anni si sono distinte nella produzione di qualità e, soprattutto, nel ricercare costantemente, novità e raffinatezza. Sono le interviste di Francesco Molteni, presidente dell’Ance Como, Antonio Alessandrino, fondatore della Silk Biomaterials, start up di Comonext, Giacomo Castiglioni, Presidente della Fondazione Provinciale Comunità Comasca e Bianca Passera amministratore delegato di Lariohotels e Presidente del Museo della Seta a confermare l’impegno, la dedizione e la determinazione a voler continuare nella promozione del territorio, nella crescita delle sue potenzialità, nell’attenzione a coltivare passioni e talenti. Tutto questo senza trascurare i punti immancabili di criticità, i pericoli, le difficoltà e gli spazi di miglioramento. L’analisi scritta dall’avvocato Giuseppe Guzzetti, grande protagonista nelle istituzioni comasche, filantropo, Presidente di Fondazione Cariplo, invita a meditare sul valore della parola economia, che raccoglie in sé anche il tema della povertà. Nella sua relazione scrive “la crescita della povertà assoluta è compensata a fatica da una tenuta dei livelli medi reddituali, delle reti familiari e dalle organizzazioni no profit”. Considerazione che non può lasciare indifferenti e che spinge il Presidente di Cariplo ad un monito rivolto a tutti. “E’ necessaria la convergenza di tutti: istituzioni, società civile, cittadini, aziende possono e devono camminare insieme”. Dentro questa chiamata comune c’è anche la speranza di poter fare ancora di più per migliorare lo stato di salute di un territorio, che non è solo fatto di parole, ma anche di numeri. E “Imprese”, come ogni anno, ha raccolto l’andamento delle prime cinquecento aziende comasche, attraverso i bilanci e i fatturati annui. Numeri attesi, curiosi e fedeli che danno la lettura del lavoro e della capacità di vivere il mercato. La fotografia di un momento preciso, che traccia i contorni della realtà attuale e stabilisce le basi per guardare al futuro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA