Turismo in crescita  E Como batte tutti  sugli ospiti stranieri
Como diga foranea monumento LIbeskind, ottobre, autunno, weekend, bel tempo, pienone di turisti, 7 (Foto by Andrea Butti)

Turismo in crescita

E Como batte tutti

sugli ospiti stranieri

A Villa Erba il report di Intesa Sanpaolo sulle previsioni di sviluppo del settore in Lombardia. Nella nostra provincia la quota più alta dall’estero

Il 2017 sarà ricordato, anche, per il grande afflusso di turisti in Italia. Ed è la Lombardia a raccogliere il maggiore successo: il numero di arrivi di viaggiatori stranieri cresce il doppio rispetto al dato nazionale. E la provincia di Como è punta di diamante: con 573mila presenze straniere in più (la crescita è stata del 36%). La nostra è la realtà lombarda più internazionalizzata: il 75% dei turisti arriva dall’estero.

Si tratta di numeri che raccontano di una crescita costante del settore negli ultimi nove anni e che, in particolare nel 2017, la situazione internazionale ha ulteriormente contribuito a sviluppare.

Sono alcuni degli elementi emersi ieri al convegno organizzato a Villa Erba a Cernobbio sul tema “La sfida del turismo in Lombardia”, promosso da Intesa Sanpaolo per presentare i risultati di un’indagine condotta dalla Direzione Regionale Lombardia e dalla Direzione Studi e Ricerche del Gruppo su un campione di aziende alberghiere lombarde.

Dall’analisi condotta emergono tra i fattori di successo la qualità dei servizi. Infatti, il tasso di occupazione delle camere è più elevato negli hotel ad alto stellaggio e di maggiori dimensioni, che si rivelano anche in grado di fare leva sulla clientela straniera e con maggiore capacità di spesa.

Tra i tanti segnali positivi, l’indagine mostra anche qualche difficoltà. Uno su tutti riconosciuto come vero freno alla crescita del turismo e delle strutture ricettive è rappresentato dalla burocrazia. Troppi vincoli, dicono gli operatori, che bloccano crescita, slancio e iniziativa personale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA