Martedì 18 ottobre 2011

Bruni-Zambrotta, pace armata
Ma la passeggiata chiuderà

COMO «Ci siamo incontrati e ci siamo chiariti». Resta però «complicato» riuscire ad andare «oltre la scadenza del 31 ottobre». Il sindaco Stefano Bruni prova a smorzare le polemiche, ma al contempo ribadisce che il tratto di lungolago compreso tra piazza Cavour e i giardini a fine mese chiuderà.

Bruni interviene in serata, all'indomani delle dichiarazioni di Gianluca Zambrotta, il calciatore che ha finanziato l'allestimento provvisorio della passeggiata e ne ha reso possibile la riapertura. «In quattro mesi, dal Comune nemmeno una telefonata. I politici: una delusione».

Replica Bruni: «Ho sempre sostenuto l'intervento di Zambrotta e quando il progetto è stato criticato per l'erba sintetica e i parapetti in vetro sono stato l'unico ad averlo difeso per il regalo fatto alla città. Il ringraziamento per il gesto compiuto è stato più volte ribadito e per questo le sue dichiarazioni mi hanno lasciato stupito ed amareggiato. Ci siamo però incontrati e ci siamo chiariti».

p.moretti

© riproduzione riservata

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
rugge75 scrive: 18-10-2011 - 15:15h
Puntualmente dopo le ennesime critiche anzichè dare le dimissioni Bruni e compagnia bella del comune,restano alla poltrona.Ogni giorno ne succede una ma i cittadini vogliono fare qualcosa e far dimettere queste persone e governare loro la città tramite persone più serie