Giovedì 11 dicembre 2008

Allarme da Trezzone:
"Hanno rubato il panorama"

TREZZONE Hanno rubato il panorama. Il grido si leva da Trezzone, il più minuscolo Comune del territorio altolariano, che al di là delle sue duecento anime residenti conserva ancora un’atmosfera del tipico borgo d’altri tempi. Il cemento delle seconde case non risparmia nemmeno il paesino che sovrasta Gera Lario: l’ultima realizzazione immobiliare consiste in quattro palazzine addossate l’una all’altra, che si affacciano come un balcone sul lago in posizione privilegiata rispetto all’intero abitato. E qualcuno, anche se l’anonimato priva la denuncia di valore, fa notare proprio quest’ultimo particolarità: «Siamo un gruppo di cittadini che ama il nostro territorio. Purtroppo l’aumento del cemento in Alto Lario non ha risparmiato nemmeno Trezzone e ora, grazie a una concessione edilizia, una ditta valtellinese ha potuto costruire un massiccio edificio di cinque piani proprio dinanzi all’intera frazione: fino all’anno scorso i residenti godevano di una stupenda vista lago, mentre ora devono accontentarsi di ammirare pareti di cemento a vantaggio di turisti tedeschi e olandesi. Sarebbe ora che qualcuno dicesse alla Regione di legiferare con maggior buon senso».

f.angelini

© riproduzione riservata