Anche senza il Ghisallo è sempre la “Giornata”
Il presidente Bettoni (a destra) alla Colma di Sormano

Anche senza il Ghisallo
è sempre la “Giornata”

Domenica torna la storica corsa, ma Juniores e Allievi arriveranno alla Colma di Sormano

La 53esima edizione della Giornata Nazionale della Bicicletta del Ghisallo 1961, quella per la cronaca organizzata dal comitato interassociativo capeggiato dal presidente di FederCiclismo Como Franco Bettoni, si correrà domenica.

Almeno 150 ragazzi appartenenti alle categorie Allievi e Juniores percorreranno le strade del Triangolo Lariano per contendersi la vittoria finale, fissata alla Colma di Sormano, a quota 1124 metri sul livello del mare.

L’arrivo, infatti, non sarà al Santuario della Madonna del Ghisallo, ma nei pressi dell’osservatorio astronomico. La concomitanza di un raduno d’auto con decine di Ferrari ha fatto propendere l’amministrazione comunale di Magreglio per non rilasciare il nulla osta alla gara.

A quel punto, gli organizzatori hanno scelto di spostare la “loro” Giornata alla Colma di Sormano, che le due gare in programma raggiungeranno da due differenti versanti della montagna.

Il percorso degli Juniores partirà da Appiano Gentile. Dopo quattro giri del circuito tra Bulgarograsso, Guanzate, Veniano e Appiano, ecco l’idea di spostarsi verso il lago e di salire alla Colma passando da Blevio, Torno, Faggeto, Pognana e Nesso, fino all’osservatorio di Sormano. Un percorso da 99.4 chilometri, con partenza alle 9.30 e arrivo a mezzogiorno.

Gli Allievi al via alle 9.30

Gli Allievi, invece, partiranno alle 9.30 da Dolzago e arriveranno alla Colma, passando dalla Vallassina, alle 11.20. Circuito iniziale Sirone-Molteno-Oggiono-Dolzago, poi ramo di Lecco del Lario e ascesa da Valbrona, passaggio da Asso e arrivo a Sormano. Al termine, i chilometri percorsi saranno 72.

© RIPRODUZIONE RISERVATA