Cantù e il caso PalaBancoDesio «Ora la documentazione è ok»
La Pallacanestro Cantù dovrebbe regolarmente continuare a giocare a Desio (Foto by Butti)

Cantù e il caso PalaBancoDesio
«Ora la documentazione è ok»

La firma che mancava l’ha messa oggi Andrea Mauri delegato da Irina Gerasimenko. L’ottimismo del gm Cappellari

L’attestazione formale richiesta dallo Sportello Unico per le Attività Produttive del Comune di Desio «è stata inoltrata».

La presidente Irina Gerasimenko, infatti, ha dato ieri ad Andrea Mauri la procura per rappresentare la Pallacanestro Cantù nell’intricata vicenda relativa all’ordinanza emessa dall’amministrazione comunale di Desio nei confronti della Red October, rea di aver giocato le prime due partite in casa senza aver preventivamente ottenuto la necessaria licenza dall’ufficio preposto.

«Oggi abbiamo presentato tutta la documentazione necessaria», ha confermato il direttore generale Tony Cappellari. Come detto, la stessa è stata sottoscritta da Maur dopo l’ottenimento della procura da parte di Lady Gerasimenko. «Per quanto riguarda questo problema – continua Cappellari – direi che siamo a posto. Attendiamo una risposta, ma ritengo si tratti soltanto di un fatto burocratico, non di sostanza. Non credo si manifesteranno altri problemi relativi all’utilizzo della struttura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA