Cantù, il dopo Rossini  ora si chiama Palermo
Alessandro Palermo

Cantù, il dopo Rossini

ora si chiama Palermo

Il nuovo addetto stampa del club ha 25 anni e proviene dalla pallacanestro:«Motivato a dare il meglio».

«Sono davvero onorato ed entusiasta di ricoprire questo incarico, per me è l’inizio di una grande avventura. Voglio ringraziare la Pallacanestro Cantù per la fiducia e salutare con affetto Luca Rossini, al quale subentro con tanta umiltà e determinazione. Prendere il suo posto, dopo tutto quello che ha fatto in questi anni per Cantù, non sarà affatto facile ma sono motivato a dare il mio meglio».

Queste le parole con le quali Alessandro Palermo, 25 anni, si è presentato nel suo incarico canturino di addetto stampa, ruolo ricoperto nelle ultime due stagioni a Tradate in serie C Silver Lombardia. È dunque lui il successore di Luca Rossini che dopo 9 anni ha lasciato la Brianza per trasferirsi a Cagliari (in A2) nelle nuove vesti di team manager oltre a quelle per lui più abituali di responsabile della comunicazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA