Dragomir e Ugazio Ecco i “reali” di Bellagio
Il podio della gara femminile a Bellagio (Foto by Foto Davide Ferrari)

Dragomir e Ugazio
Ecco i “reali” di Bellagio

Sono quelli che, al maschile e al femminile, hanno messo la firma sulla skyrace del lago

Il triathleta Marcello Ugazio e la rumena Denisa Dragomir, con la perla dell’argento della sempre più convincente lezzenese Paola Gelpi, sono i vincitori dell’edizione numero quattro della Bellagio sky race.

Nella Half, successi di due ventunenni lecchesi, Stefano Villa e Arianna Tagliaferri.

Non è bastata una domenica autunnale, a rovinare la festa della corsa in montagna, organizzata dalla Bellagio Sky Team.

In 600, provenienti da tutto il mondo, si sono presentati alle 9 in piazza san Giovanni, per essere protagonisti delle due gare (la sky e l’half). Nella regina grande protagonista il keniano Julius Kipngetich Rono specialista della pista e della strada.

L’africano si è staccato da subito. Al suo inseguimento si è messo il ventunenne triathleta di Galliate, Marcello Ugazio che, nel duro strappo del San Primo ha agganciato e superato il keniano. Il fresco campione assoluto europeo di triathlon cross, pur perdendo terreno nei tratti in pianura, riesce a conservare un vantaggio di 42” e a conquistare l’oro.

Nel femminile grandissima gara della lezzenese Paola Gelpi. L’ex canottiera, trapiantata da alcuni anni a Folgarida ha vinto la gara delle “normali”. La comasca infatti si è arresa solo all’extraterrestre, Denisa Dragomir, che si è imposta, come da pronostico, con il tempo di 2.56’01”, quattordicesimo assoluto. Gelpi ha impiegato 2’38” in più per portare a termine la fatica, chiudendo diciannovesima assoluta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA