Giornata Nazionale della Bicicletta  Rastelli e Martinelli primi al Ghisallo

Giornata Nazionale della Bicicletta

Rastelli e Martinelli primi al Ghisallo

Grande partecipazione alle due corse per Allievi e Juniores, partite da Como

Ben 200 corridori hanno partecipato questa mattina alla 54° Giornata Nazionale della Bicicletta 1961, ultima gara nel calendario 2017 del ciclismo giovanile della provincia di Como. Due le corse in programma, entrambi con partenza da Como (raduno allo stadio, vero e proprio via dopo la passerella sul lungolago, la stessa del finale del Giro di Lombardia) e arrivo al Santuario della Madonna del Ghisallo, in territorio di Magreglio.

I primi ad arrivare sotto lo striscione sono stati gli Allievi. A primeggiare è stato Alessio Martinelli del Team Giorgi, che in volata ha battuto il compagno di squadra Nicola Plebani e Nicholas Dresti del Pedale Ossolano, capace di tenere il passo dei fuggitivi fino alla fine, ma non di batterli sul falsopiano che porta al Museo del Ciclismo..

Finale incandescente nella categoria Juniores. Dopo un errore di percorso di Como che ha costretto il direttore di corsa a sospendere momentaneamente la gara, la sfida è stata decisa ai piedi del Ghisallo, questa volta preso da Bellagio e non come fatto dagli Allievi da Canzo.

A provarci sono prima Andrea Innocenti (Stabbia Ciclismo) e Karel Vacek (Team Giorgi), subito rintuzzati dal campione di casa – e prossimo al passaggio tra gli Under 23 al Team Colpack – Andrea Bagioli (Canturino 1902) e dalla fresca medaglia d’argento mondiale Luca Rastelli (Cremonese 1891 Gruppo Arvedi). Le pendenze successive fanno la selezione e dall’ultima curva prima del Santuario spunta prima Rastelli e poi Vacek, con Innocenti a 16” e Bagioli, dato per favorito alla vigilia, quarto a 33”. «Volevo vincere ancora una corsa – dice Rastelli – e, alla fine, ce l’ho fatta proprio al Ghisallo. Oggi ho messo gambe, cuore e testa. In pratica, sono riuscito a non mollare mai, fino alla fine».

ORDINE D’ARRIVO JUNIORES 1) Luca Rastelli (Cremonese 1891 Gruppo Arvedi) che ha percorso 108,3 chilometri in due ore 32’01” (media oraria 42,745 chilometri); 2) Karel Vacek (Team Giorgi) st; 3) Andrea Innocenti (Stabbia Ciclismo) a 16”; 4) Andrea Bagioli (Club Ciclistico Canturino 1902) a 33”; 5) Antonio Puppio (Bustese Olonia Verbania) a 41”; 6) Luca Cavallo (Vigor Cycling Team) a 49”; 7) Omar El Gouzi (Ausonia Csi Pescantina) a 1’11”; 8) Andrea Ghislanzoni (Cene) a 1’18”; 9) Nicolò Garibbo (Biringhello Bike Infinity Team) a 1’31”; 10) Leonardo Giani (Club Ciclistico Canturino 1902) a 1’43”.

ORDINE D’ARRIVO ALLIEVI 1) Alessio Martinelli (Team Giorgi) che ha percorso 74 chilometri in due ore 04’37” (media oraria 35,629 chilometri); 2) Nicola Plebani (Team Giorgi) st; 3) Nicholas Dresti (Pedale Ossolano) st; 4) Federico Fumagalli (Pedale Senaghese) a 10”; 5) Marco Colombo (Biassono) st; 6) Davide Facchini (Pontenure 1957) st; 7) Alessandro Baroni (Equipe Corbettese) st; 8) Stefano Nicoletto (Ecab 1925 Biella) st; 9) Marco Milani (Prealpino) st; 10) Vittorio Degiuli (Bustese Olonia) st.

© RIPRODUZIONE RISERVATA