Guazzo e Como   Aria di rottura
Guazzo è stato espulso nella partita contro la Pro Sesto (Foto by Cusa)

Guazzo e Como

Aria di rottura

Da lunedì non si allena con la squadra. Imminente un incontro tra l’attaccante e la società

Ci sono problemi tra Matteo Guazzo e il Como. Problemi di cui per ora nessuno vuole parlare, ma che potrebbero portare anche a una rottura dei rapporti tra l’attaccante e la società. Guazzo, che sinora ha di fatto giocato soltanto un’ora due settimane fa contro il Pavia - dopo essere stato squalificato tre giornate per un’espulsione rimediata in pochissimi minuti nel finale di partita con la Pro Sesto -, da lunedì non si allena con la squadra. «Ha chiesto un permesso per motivi personali», è stata la motivazione inizialmente fornita dal Como. Ma che qualcosa di strano ci sia nell’aria è evidente. E dunque si attendono delle novità nelle prossime ore.

Se sia il Como a mettere in dubbio il giocatore o se viceversa sia lui stesso a voler tornare indietro sulla sua scelta, ancora non si è capito. Venerdì Guazzo si incontrerà con la società e con il mister, dopodichè si potrà forse capire meglio che cosa è successo e che cosa sta succedendo. E quali decisioni si prenderanno per il futuro.

Intanto il Como sta preparando il ricorso contro la squalifica per tre giornate di Gentile, espulso domenica a Caronno. Sarà l’avvocato Eduardo Chiacchio a occuparsene , in particolare sembra si voglia contestare il fatto che, rispetto a quanto scritto nel comunicato del giudice, il gesto del giocatore è stato commesso non a gioco fermo. La discussione del ricorso si terrà comunque la prossima settimana, in ogni caso dunque per la partita con il Seregno Gentile non sarà a disposizione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA