Il Como e il Sinigaglia liberato  Via le barriere fuori dallo stadio
Via le barriere esterne per la partita con il Seregno: un esperimento

Il Como e il Sinigaglia liberato

Via le barriere fuori dallo stadio

Domenica un gesto di fiducia da parte della Questura. Continuano le iniziative della società per portare gente sugli spalti: band in concerto (musica Anni 60)

Finalmente senza barriere. Domenica, quando lo stadio Sinigaglia ospiterà la partita tra il Como e il Seregno, lo spazio intorno sarà tutto libero. Senza transenne, senza muri, senza blocchi del traffico. Il transito sarà consentito e anche una parte dei parcheggi resterà usufruibile. Una decisione temporanea ma se tutto funzionerà per il meglio potrebbe anche diventare definitiva.

«Molto dipende anche da noi, dal nostro pubblico», annuncia l’amministratore delegato del Como Roberto Felleca, che in un incontro in questi giorni con la Questura ha ovviamente caldeggiato e appoggiato questa decisione. «Insieme alla Questura abbiamo sciolto alcune perplessità, convinti del fatto che certe misure possano essere eccessive per questa categoria. Da parte nostra c’è anche la certezza che la maggior parte dei nostri tifosi siano persone civili e corrette. C’è stata data fiducia, e dobbiamo fare di tutto per poter dimostrare che ce la meritiamo».Dunque, potrebbe trattarsi di una svolta epocale. Perlomeno per questa stagione in serie D, anche in virtù del fatto che le tifoserie ospiti, quando ci saranno, non sono mai particolarmente numerose né pericolose. «Agli ospiti, anzi, saranno destinati dei posti auto nella zona del monumento ai Caduti», spiega Felleca.

«Inoltre – spiega ancora Felleca – abbiamo chiesto di poter anticipare l’apertura dei cancelli, al massimo intorno alle 13.45», visto che in occasione della gara con il Pavia sono stati aperti dopo le 14, con un afflusso un po’ ritardato all’interno dello stadio. Il motivo della richiesta, oltre che per comodità generale e per evitare code fuori dai cancelli e stazionamento all’esterno dei gruppi di tifosi, è anche legato al fatto che pure questa volta la società proporrà delle iniziative legate alla partita.

Per tutti i tifosi ci sarà un gadget omaggio, e prima della gara ci sarà anche l’esibizione del gruppo “JJ Vianello e gli Intoccabili” che canterà e suonerà sotto la tribuna un repertorio di musica anni 60. Sempre nella scia dell’idea caldeggiata soprattutto dal presidente Massimo Nicastro di arricchire la partita con momenti di intrattenimento e coinvolgimento dei tifosi. In particolare, poi, saranno ospitati in questa occasione i ragazzi dell’istituto delle Canossiane – iniziativa che sarà riproposta nelle successive partite con altre scuole di Como e della zona – e i ragazzi della Bregnanese, società affiliata al Como, che saranno presentati al pubblico nell’intervallo.

Inoltre, per tutti coloro che parteciperanno alla camminata benefica organizzata dall’associazione “Il sorriso di Geky” in programma domenica mattina, c’è un’agevolazione sul biglietto. Chi si presenterà con la maglietta della camminata potrà pagare l’ingresso in curva soltanto 5 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA