La Libertas si illude ma cede alla distanza
Una schiacciata del brasiliano Caio contro il muro a due (Foto by archivio)

La Libertas si illude
ma cede alla distanza

Volley serie A2- Avanti di un set a Ortona, i canturini si spengono ed escono sconfitti 3-1

SIECO SERVICE ORTONA 3
POOL LIBERTAS CANTÙ 1

SIECO SERVICE: Simoni 7, Bencz 20, Tartaglione 16, Ottaviani 15, Sitti, Provvisiero (L), Di Meo 1, Lanci 1, Zanini, Menicali 7. Ne. Pesare (L), Zanettin. All.Lanci.

POOL LIBERTAS: Groppi, Monguzzi 7, Butti (L), Cominetti 15, Ricardo 17, Olivati 3, Suraci, Caio 18, Piazza 7, Robbiati 10. Ne. Danielli, Frattini, Boffi (L2). All. Cominetti.

Arbitri: Ubaldo Luciani e Andrea Rossetti

Note - Parziali set 23-25; 25-21; 25-22; 25-22.

ORTONA - Una bella partenza, con il primo set messo in cascina e il piglio giusto per tentare il colpaccio. Poi, però, la gara si fa via via in salita e, al termine, la Pool Libertas torna a casa da Ortona con un pugno di mosche in mano e la sensazione di non aver sfruttato a pieno l’occasione.

Pronti via ed è subito Cantù, che se la gioca senza alcuna remora, pronta ad approfittare degli sbagli della Sieco Service. Il primo set si chiude 23-25 e Cominetti può gioire per quanto messo in campo dai suoi. La seconda frazione è di marca abruzzese, con Ortona capace di prendere i punti giusti per staccare Cantù, che finisce sotto 25-21.

Il terzo set si apre in sostanziale equilibrio (3-3). Cantù prova l’allungo (4-7), mantenendo un sufficiente margine di distacco (9-12). La Sieco Service, ovviamente, tenta di rientrare; la Libertas, dal canto suo, non ferma la sua azione. Una gara gradevole, insomma. Un video-check blocca la fuga canturina. Cronometro fermo sul 14-16, poi la squadra di coach Cominetti si disunisce, favorendo il ritorno in auge della Sieco Service, che chiude la pratica sul 25-22.

La quarta frazione si gioca fin da subito sul filo dei punti, con un video-check a confermare il 6-6 e un po’ di nervosismo che serpeggia tra gli ospiti. Non a caso, sul 7-6 Cominetti chiede il time-out. Ortona va avanti sul 13-11; la Pool Libertas se la gioca a viso aperto e ritrova il pareggio (13-13). Si va avanti punto a punto (17-17, 19-19), finché non arriva un nuovo, decisivo, video-check. Ortona si prende il punto (20-19), ma Caio si rifà subito.

L’inerzia della partita non cambia (22-21), con la Sieco Service prende quel distacco che basta per portare a casa il match sul 25-22. Finisce 3-1 e per la Libertas, purtroppo, ancora nessun punto in classifica dopo le prime due giornate. Per fortuna, domenica pomeriggio a Cantù arriva il Club Italia. Meglio non sottovalutare l’impegno. Di certo, però, l’occasione per smuovere la graduatoria la offre il calendario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA