L’ex Como Fietta aspetta una squadra  Intanto “segue”  i baby del Valbasca
Giovanni Fietta (Foto by Cusa)

L’ex Como Fietta aspetta una squadra

Intanto “segue” i baby del Valbasca

«Mi hanno chiesto di affiancare gli allenatori dei Giovanissimi e degli Esordienti: l’idea mi è piaciuta...»

Acquisto importante per la Valbasca Lipomo: Giovanni Fietta, ex capitano del Como, entra far parte dello staff tecnico della società. Il centrocampista, 32 anni, non si è ritirato e aspetta sempre una chiamata per riprendere l’attività agonistica, interrotta al termine della scorsa stagione, dopo l’eliminazione del Como ai playoff di Lega Pro contro il Piacenza. Fietta è svincolato, si sta allenando da settembre con il Renate ma, per ora, non ha trovato l’accordo con la società brianzola. Da qualche giorno ha iniziato una collaborazione con una piccola realtà di paese, la Valbasca di Lipomo, dove da alcuni anni gioca suo figlio, nella squadra dei 2007. Fietta non sarà un vero e proprio allenatore – ogni squadra è già coperta in questo senso – ma metterà a disposizione il proprio tempo, a supporto di giocatori e tecnici per la loro crescita sui campi del Lariopark.

Un incarico che Fietta ha accettato con grande entusiasmo: «La Valbasca è una società piccola, nata da pochi anni, che però ha grande idee e voglia di fare. Mi hanno chiesto di affiancare gli allenatori dei ragazzi più grandi, i Giovanissimi 2004 e gli Esordienti 2005, per alcuni lavori tecnici specifici». Non sarà un allenatore in senso stretto: «Mi hanno chiesto di portare la mia esperienza personale sul campo. In questo momento ho meno stress e impegni è un’esperienza mi sta piacendo. Mi dà anche la possibilità di rapportarmi a un lavoro che magari, in futuro, potrebbe anche piacermi».

Ora questo approccio a una società di puro settore giovanile, che tra i “senior” ha solo una squadra, iscritta al campionato Csi: «Avere con noi un professionista come Fietta è una grandissima soddisfazione – dice Salvatore Maffessoli, responsabile del settore giovanile della Valbasca -: i nostri ragazzi avranno dei benefici da questa collaborazione prestigiosa». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA