Minoggio e Acquistapace a segno alla Bregagno sky race
La vincitrice, al femminile, Monia Acquistapace di Gravedona

Minoggio e Acquistapace
a segno alla Bregagno sky race

È andata in scena la prima edizione della gara con partenza da Musso e arrivo a Cremia.

«Tornerò anche l’anno prossimo:la gara mi è piaciuta moltissimo con un percorso vario e tecnico». Parole del piemontese Cristian Minoggio, vincitore della prima edizione della “Bregagno sky race” .

Nel femminile il primo sigillo, della gara organizzata dalle Pro loco Cremia, Pianello del Lario e Musso Medicea in collaborazione con le amministrazioni comunali, è della gravedonese Monia Acquistapace.

Una mattina splendida, con un’aria frizzante, soprattutto sui costoni che portano alla cima Bregagno, ha accolto il centinaio di atleti alla partenza dal lungolago di Musso.

Nel maschile dominio assoluto di Minoggio. Il trentatreenne portacolori del Valetudo, non ha lasciato scampo agli avversari, sin dalla prima parte dei venti chilometri (con un dislivello positivo di 2mila metri) che prevedeva la dura salita che porta sulla cresta del sasso di Musso, passando poi dalla suggestiva chiesetta di San Bernardo fino alla cima del monte Bregagno.

Minoggio non ha avuto problemi nemmeno nella discesa che portava sino al traguardo, in piazza della Gloria a Cremia, dove ha chiuso con il tempo di 2h16’27”. Dopo 5’09” arrivava il secondo, il lecchese Massimiliano Corti. A concludere il podio, il primo dei laghèe, Simone Diviggiano (Atletica Alto Lario, 2h22’55”).

Nel femminile ha dominato la gravedonese Monia Acquistapace. La portacolori dello Sport race Valtellina, ha impiegato 3h02’55” a completare il duro percorso, staccando di quasi otto minuti, Giuliana Arrigoni. Terza in 3.12’06” Elena Peracca dell’Atletica Alto Lario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA