Obiettivo calcio giovanile: gli arbitri  «Tanti esordienti subito contestati»

Obiettivo calcio giovanile: gli arbitri

«Tanti esordienti subito contestati»

Lunedì sul giornale La Provincia la quarta puntata della nostra inchiesta, con intervista a Sinibaldi, presidente dell’Aia di Como, e i commenti dei dirigenti delle società comasche

Prosegue il nostro viaggio nel mondo del calcio giovanile. Ogni lunedì pagina speciale con interviste e commenti sulle diverse problematiche. .Nella quarta puntata abbiamo affrontato il tema degli arbitri. Adriano Sinibaldi, presidente dell’Aia di Como, nell’intervista, invita tutti gli addetti ai lavori ad agevolare il compito dei giovani arbitri che esordiscono nella categoria Giovanissimi: «Devono per forza fare esperienza, ma c’è chi li critica dopo il primo errore. Mi spiace molto vedere genitori dei ragazzi in campo prendere in giro o insultare un giovane arbitro...». Sul tema intervengono quattro dirigenti di società comasche: Marco Calegari (Mariano), Flavio Saturno (Guanzatese), Davide Spaggiari (Menaggio), Francesco Conte (Odg Veniano).

Obiettivo calcio giovanile, pagina speciale su La Provincia di lunedì 29 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare