Pagina speciale calcio dilettanti  In vetrina Menaggio e Pontelambrese
Il Menaggio domenica ha battuto il Cantù

Pagina speciale calcio dilettanti

In vetrina Menaggio e Pontelambrese

Sull’edizione di oggi le squadre protagoniste della domenica, con commenti, interviste, classifica marcatori, Top 11 e Podio

Oggi su La Provincia di Como, martedì 31 gennaio, pagina speciale dedicata al calcio dilettanti. Le anticipazioni.

Prima categoria - Riccardo Fraquelli ds del Menaggio, commenta la bella vittoria (2-1) contro il Cantù (girone B). « Una prestazione di cuore e carattere da parte dei ragazzi. Forse il risultato più giusto sarebbe stato un pareggio, ma il calcio è tutto tranne che una scienza esatta». Oraun pensiero alla vetta adesso si può fare? « Ci piace pensare di essere la mina vagante: chi vuole vincere il campionato non dovrà sottovalutarci». Nel girone C, impresa in casa della capolista Costamasnaga per la Pontelambrese che ora vede il primo posto più vicino. Mister Giuliano Dell’Orto: «Abbiamo davvero giocato bene, tenendo in mano l’incontro per novanta minuti - spiega Giuliano Dell’Orto -. Dopo un ciclo difficile siamo ritornati a produrre tanto gioco e a sfruttare le occasioni. Ora dobbiamo dare il massimo nelle prossime gare».

Seconda categoria - Il colpaccio dell’ultima giornata è stato quello dell’Ardita (girone H): la formazione di mister Tony Campeglia ha travolto 3-0 la capolista Lariointelvi, rilanciando le proprie quotazioni salvezza. Protagonista principale il centrocampista 25enne Mattia Maresca: entrato in campo al 24’ del secondo tempo di una gara sin lì bloccata, ha effettuato le due giocate decisive, con un gol e un rigore procurato. ‹‹Per me è stata davvero una grande gioia – racconta Maresca – perché ero fermo da inizio novembre. La squadra ha dimostrato di essere compatta, sicuramente disputeremo un buon girone di ritorno».

Terza categoria, girone A - Campionato riaperto grazie al Lezzeno. Domenica la squadra di mister Giovanni Giardini è uscita vittoriosa 2-1 dal campo della capolista Oratorio Merone, portandosi a sole tre lunghezze dalla vetta. Una vittoria pesante che e riportato in corsa per la promozione diretta anche Virtus Cermenate, Lambrugo e Oratorio Bulciago. «Siamo ancora vivi – racconta Emilio Brambilla, direttore generale del Lezzeno – vincere a Merone era fondamentale per continuare a credere nel primo posto. Ce l’abbiamo fatta, e grandissimo merito della vittoria va al nostro allenatore Giovanni Giardini che ha saputo dare a tutti i ragazzi della rosa i giusti stimoli per affrontare una partita così delicata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA