Spaggiari  ritrova il Sondrio  Grande festa e... capitano!

Spaggiari ritrova il Sondrio

Grande festa e... capitano!

Giornata speciale per il “bomber-sindaco” del Menaggio in occasione di un’amichevole con la sua ex squadra

Il caloroso abbraccio con il presidente Oriano Mostacchi; la targa ricordo consegnata dal direttore generale Habib Zallouz; i dieci minuti finali giocati con la maglia del Sondrio e la fascia da capitano. E’ stato un pomeriggio molto speciale per Michele Spaggiari, quello vissuto sabato a Gravedona, durante il test amichevole tra i valtellinesi e il Menaggio. “Miki” ha lasciato in Valle un grandissimo ricordo e quale occasione migliore per dimostrarlo con l’incrocio tra le due ultime squadre del “bomber-sindaco”.

«Ho “rischiato” anche di far gol su punizione, ma sarebbe stato troppo – il pensiero di uno Spaggiari altamente emozionato -. E’ stato un pomeriggio bellissimo e particolare. Rivedere tanti amici dall’altra parte del campo e sugli spalti mi ha fatto uno strano effetto ed è stata un’emozione indescrivibile». C’è spazio anche per i ringraziamenti. «In particolare al presidente, per tutto quello che ha fatto nei miei anni a Sondrio e al nuovo mister Luca “Colo” Colombo per avermi schierato negli ultimi minuti, con la maglia che continuerò ad amare».

Per la cronaca il Sondrio ha vinto 4-0 (doppietta sulla fine del primo tempo di Della Cristina, centri di Valtulina e Zenga, nella ripresa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA