Squadra che vince non si cambia  Il Menaggio punta sul gruppo
Il Menaggio neo promosso in... Promozione

Squadra che vince non si cambia

Il Menaggio punta sul gruppo

In campo ci sarà ancora il sindaco Spaggiari. Il team manager Cozzolino: «Solo acquisti mirati».

In campo ci sarà ancora il sindaco, Michele Spaggiari. Perché a Menaggio, il senso di appartenenza vale più di tutto, forse della categoria stesa. Intanto la squadra la prossima stagione, dopo cinque anni di assenza, giocherà di nuovo in Promozione.

Sulla panchina dei biancoazzurri siederà ancora mister Andrea Castellini, da nove anni allenatore del Menaggio - eccezion fatta per una piccola parentesi all’Ardor Lazzate nella stagione 2011/12 - proprio l’anno in cui la squadra del lago disputò il suo ultimo campionato di Promozione. Castellini non sarà però solo, ad affiancarlo alla guida della squadra ci sarà anche Paolo Murgiano. Una vera e propria doppia conduzione, con Castellini – figlio di Luciano, grande portiere del Torino sculettato nel ’76 – più portato per la parte “motivazionale”, Murgiano più sulla tattica.

Poche le novità di mercato. Il gruppo che ha vinto l’ultimo campionato di Prima categoria è stato quasi interamente confermato, con qualche piccolo ma importante innesto: il difensore Davide Corti dal Fenegrò, l’attaccante Samuele Abate dall’Fm Portichetto; Simone Codega, Fabio Fratelli e il Samuele De Simoni provenienti dal Sondrio e, infine, Elia Gilardoni e Federico Braga (entrambi 1999) in prestito dall’Alto Lario.

«Siamo soddisfatti della campagna acquisti – dice il team manager Antonio Cozzolino -, il gruppo che lo scorso anno ha vinto il campionato è stato rinforzato con innesti mirati, giocatori di categoria e ottimi giovani provenienti da campionati Juniores regionali. L’obiettivo è raggiungere la salvezza il prima possibile, consapevoli che non sarà per nulla facile. Tuttavia, come è successo nelle passate stagioni, spero che la nostra arma in più sia il gruppo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA