Vela, Puntello non è solo  All’Interlaghi vittoria e altri podi
Il comasco Giovanni Puntello sul gradino più alto del podio

Vela, Puntello non è solo

All’Interlaghi vittoria e altri podi

Tra i premi speciali quello ad Agostoni, il più anziano nella gara lecchese

Giovanni Puntello concede il bis. Lo skipper comasco dello Yacht Club Como vince per il secondo anno consecutivo la classe ORC, quella che era la “Libera”, nel 43° Interlaghi, sulle acque del Golfo di Lecco. Altri comaschi, comunque, sul podio nelle altre classi in quella che è la tradizionale regata velica d’autunno sul Lario. Sul gradino più alto del podio anche Giuseppe Sforndrini e sul secondo Paolo Campisi, entrambi dello Yacht Club Domaso.

Nella giornata di chiusura dell’Interlaghi il vento da Nord è stato un poco “ballerino” consentendo la disputa di una sola prova che è servita però ad assestare soprattutto le posizioni da podio. Il dominio di Giovanni Puntello, che imbarca il tattico Andrea Felci, comunque, è stato netto sin dalla prima giornata con il suo Melges 20 “Naiad”, che ha dominato la scena della ORC A+B+C. Nulla da fare per “Frisbee” di Michel Paolo Magagna del C.V. Torbole e “Era Ora” di Pasquale Errico dell’A.S.N. Sebina.

«Questa vittoria è stata fortemente voluta – il commento di Giovanni Puntello – nell’Interlaghi, che è una manifestazione altamente competitiva. Già l’anno scorso avevo vinto e la conferma di quest’anno è la riprova che il Melges 20 è una barca molto tecnica e divertente».

Successo con un poker di vittorie nella classe Meteor di “Pequod”, armato dal lecchese Luca Marioni (tailer) del Circolo Vela Tivano di Valmadrera), con timoniere Fabio Amoretti (Lni Pavia) e prodiere Giuseppe Sfondrini (Yacht Club Domaso). All’equipaggio va anche il trofeo assoluto Allianz Bank. Secondo nei Meteor “Lunastorta” di Paolo Campisi, anch’egli dello Yacht Club Domaso, che si aggiudica pure il trofeo memorial Benito Vaccarini.

Oltre ai premi di categoria sono stati assegnati i riconoscimenti speciali. Tra questi il premio al più anziano velista, il marianese Sergio Agostoni (classe 1938) del J24 “Bruschetta”. Agostoni sino a sabato è stato terzo nei J 24, ma anche la chiusura ai piedi del podio è sempre un buon risultato per una classe così numerosa come il J24. Nella classe H22 numerosa la presenza dei comaschi, che comunque, sono arrivati lontano dal podio: l’erbese Davide Casetti quinto, Michele Voghi del Circolo Vela Moltrasio sesto e Matteo Nasini dell’Aval Cdv di Gravedona settimo. A vincere la classe il campione italiano in carica, il varesino Bendeetto di Veniosa. Prossimo appuntamento velico il Campionato Invernale del Circolo Vela Moltrasio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA