A Capiago il limite dei 30kmh  «Troppi corrono in centro»
Strade tortuose e strette: il Comune a Capiago introduce per la prima volta il limite di 30kmh

A Capiago il limite dei 30kmh

«Troppi corrono in centro»

La decisione della giunta Vergani riguarda 17 strade del paese. Verranno collocati anche due dossi e si modificherà la sosta in alcuni tratti

Un pericoloso toboga tra le strette curve del centro di Capiago. Con gli automobilisti troppo disinvolti. E i pedoni a rischio. Adesso, basta.

Il Comune ha deciso di trasformare il centro di Capiago in una zona 30. Come il limite di chilometri orari di chi, d’ora in poi, a breve, si troverà il cartello sotto gli occhi. Un progetto che potrebbe riguardare diverse vie del paese - ben 17 quelle individuate in questa fase preliminare - e che intanto parte da via Roma e da via Castelletto: nell’una e nell’altra strada, il Comune ha previsto un dosso. A deciderlo, la giunta del sindaco Sandro Vergani, lista civica Prospettiva Comune.

Il motivo principale: la sicurezza di pedoni e ciclisti. La delibera avvia la fase di studio per definire anche gli interventi a favore della zona 30. Come la sosta alternata sui due lati della strada, la restrizione della sede stradale, i pittogrammi con il 30 sull’asfalto e, appunto, i dissuasori di velocità.

L’elenco delle vie sul giornale in edicola giovedì 7 dicembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA