«Asnago, il ponte è danneggiato  I bus non dovrebbero passare»
Alcuni ferri strutturali, longitudinali e trasversali, risultano corrosi

«Asnago, il ponte è danneggiato

I bus non dovrebbero passare»

Sopralluogo dei vigili del fuoco per verificare la struttura dopo le denunce sul giornale. Il comandante: «Non c’è un pericolo immediato, ma il divieto andrebbe fatto rispettare a tutti»

Ad affermare che nemmeno i bus, sul ponte di Cantù Asnago sopra la ferrovia Milano-Como-Chiasso, dovrebbero passare con il loro peso, sono i vigili del fuoco. Usciti in sopralluogo dopo le foto pubblicate ieri da La Provincia. I tecnici inviati dal comando provinciale di Como, dopo due ore di controlli, hanno tratto alcune conclusioni. La struttura è «in effetti sensibilmente danneggiata». Proprio il continuo viavai rilevato di mezzi pesanti, nonostante il divieto di transito a chi eccede le 7,5 tonnellate, come aggiunge il comandante Mario Abate, potrebbe peggiorare la situazione. «Questo divieto dovrebbe essere rispettato, per quanto ci riguarda, anche dai bus - afferma - Altrimenti potrebbe diventare un problema».

E mentre si potrebbe prevedere, secondo i vigili, una messa in sicurezza, in compenso «non è stato riscontrato dai tecnici un pericolo immediato». Anche se nessuno si augura che il passaggio frequente di Tir e bus possa cambiare la situazione.

Ieri mattina, i vigili del fuoco hanno subito predisposto un controllo. «A seguito delle notizie apparse sulla stampa locale - la comunicazione diffusa ieri in serata - il personale del comando dei vigili del fuoco di Como è intervenuto per una verifica di stabilità generale del ponte».

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 16febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (5) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
black lotus scrive: 17-02-2017 - 08:35h
Quindi aspettiamo che un bel tir con un bus pieno di studenti , si trovino a transitare sopra al viadotto in contemporanea ad un treno zeppo di pendolari che torna a casa, per affiggere targhe commemorative con i nomi di tutte le vittime e fare una bella passerella politica una volta l'anno per commemorarle?
M __ scrive: 16-02-2017 - 19:28h
Beh in Italia c'è l'espressione "severamente vietato" che a quanto pare significa "vietato" perché invece vietato significa sconsigliato
paolo allievi scrive: 16-02-2017 - 15:15h
Come sempre aspettiamo che ci scappi il morto poi ..........
Mario Pana scrive: 16-02-2017 - 10:24h
Concordo con Marco Pizzagalli qui sotto. Le istituzioni non devono piagnucolare se un divieto non viene rispettato. Devono farlo rispettare e basta.
Vedi tutti i commenti