«Basta sigarette nel parco giochi»  Cermenate tira le orecchie ai genitori
L’area giochi del parco di via Scalabrini

«Basta sigarette nel parco giochi»

Cermenate tira le orecchie ai genitori

Il sindaco Roncoroni imita alcuni colleghi e introduce il divieto di fumare: «Esiste già una legge nazionale ma alcune mamme danno ancora il cattivo esempio»

Soprattutto, per le mamme e i papà che fumano di fianco ai bambini. E, così, come a New York e in altri paesi anche del Comasco,la crociata del Comune di Cermenate contro i fumatori, dopo un passaggio avvenuto in Consiglio comunale, prosegue.

Quindi, niente sigarette in alcune aree del territorio comunale. Con un pensiero particolare all’area giochi del parco. Tempo poche settimane e, probabilmente già da settembre, accendersi una bionda in alcuni punti del paese comporterà una multa. Il sindaco Mauro Roncoroni, che è anche medico, sta valutando, in questi giorni, l’entità della contravvenzione.

La scelta del Comune, arrivata dalla minoranza consiliare di Insieme per Cermenate, e volentieri accolta dal sindaco Roncoroni e dallo schieramento di maggioranza, il Polo per Cermenate, sta facendo discutere. Qualcuno, in questo finale di agosto, si sta pregustando le ultime boccate su una panchina.

«Sappiamo che su questo vige una legge nazionale - spiega il primo cittadino - , ma volevamo sottolineare il divieto, in particolare, in alcuni luoghi, come l’area giochi del parco. Dove capita di vedere le mamme che fumano di fianco ai bambini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA