Cantù, Arosio all’attacco  «Io sono sindaco il bando è irregolare»
Il sindaco Edgardo Arosio assieme al deputato leghista e consigliere comunale Nicola Molteni, ieri presidente del consiglio comunale

Cantù, Arosio all’attacco

«Io sono sindaco
il bando è irregolare»

Primo consiglio comunale a Cantù: il primo cittadino contesta la norma sull’incompatibilità e evidenzia vizi procedurali nell’assegnazione dell’appalto al fratello e alla cognata

Il primo consiglio comunale di Cantù è iniziato con quello che potrebbe essere un colpo di scena. Il sindaco Edgardo Arosio, al quale era stata contestata l’incompatibilità in quanto il Comune ha affidato l’appalto per i trasporti funebri all’azienda Consorzio Canturino Pompe Funebri di Ornella Zanfrini & C, che vede tra i soci amministratori il fratello del sindaco Armando Arosio e della moglie Ornella Zanfrini, ha contestato proprio il bando. Arosio, che ha di fatto “scaricato” il fratello Armando, ha ipotizzato come ci siano dei vizi nella procedura che hanno portato il Comune ad assegnare l’appalto all’azienda dei familiari, evidenziando diverse violazioni.

Così ha dichiarato che, nell’ambito del suo diritto a difendersi da questa situazione, depositerà entro 10 giorni una memoria difensiva. Arosio non ha presentato la giunta, non si è dimesso e sembra che si avvii una battaglia legale.

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola martedì 18 luglio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (18) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
diegocanzani64.8586834839
Luna Rossa scrive: 19-07-2017 - 22:03h
Como east ok
davide rossi scrive: 19-07-2017 - 18:10h
Certo l'appalto Zanfruk Bizzo ora lo analizzeranno al microscopio, venisse fuori una Mandrakata..................
Calma e gesso scrive: 19-07-2017 - 16:28h
@Frank - sicuro di quello che dice? Il sig. Arosio (Edgardo) con tutto l'apparato che lo sostiene ha violato la legge. Se poi emergeranno irregolarità i casi sono due o Arosio ne è venuto a conoscenza solo ora e quindi si è candidato ignorando comunque (nella migliore delle ipotesi) la legge o se lo sapeva anche prima è ancora più grave in quanto non ha denunciato deliberatamente un illecito. Quindi per "Chapèu" attendiamo un altra occasione...
Frank Giusto scrive: 19-07-2017 - 12:35h
Vai a vedere che l'appalto vinto o assegnato con la precedente amministrazione Comunale......era stato taroccato!? ..... Se così fosse, al nuovo Sindaco.....Chapèu!!
Vedi tutti i commenti