Cantù, scritte e danni  Vandali al Toto Caimi
Scritte sulle recinzioni e squarci nel telone

Cantù, scritte e danni

Vandali al Toto Caimi

Volevano entrare nella palestra ma non ci sono riusciti

Hanno spaccato il cancello d’ingresso, forzato la porta della palestra dove si allena la Pallacanestro Cantù, tagliato la tensostruttura. E “graffitato” a bomboletta spray alcune sigle: io vandali sono tornati. E, questa volta, hanno preso di mira il centro sportivo Toto Caimi di Vighizzolo.

Secondo i gestori, gli autori dei danni , che avrebbero evitato di essere inquadrati dalle telecamere, sarebbero ragazzi del posto. Viene respinta l’analogia con i vandalismi di Ferragosto al palazzetto Pianella di Cucciago, per decenni la casa del basket biancoblu. Anche se, con spontaneità, si rimarca, se non altro, la diversità di quanto accaduto: «Niente di legato alle vicende della Pallacanestro Cantù. Comunque, ora, metteremo altre telecamere».

Tutti i dettagli sul quotidiano La Provincia in edicola mercoledì 6 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA