Casa svaligiata a Cantù  «Mi hanno tenuto d’occhio»
La palazzina di via Menotti dove hanno agito i ladri

Casa svaligiata a Cantù

«Mi hanno tenuto d’occhio»

Colpo a segno nel tardo pomeriggio di venerdì in via Ciro Menotti

Si sono presi un paio di scarpe Hogan, occhiali RayBan, una borsa Pirelli, profumi di Roccobarocco e Armani.

Ladri con il pallino delle marche, quelli che nella serata di venerdì si sono arrampicati sul balcone di una palazzina di via Menotti, dietro via Mazzini. Al primo piano, dopo aver tenuto d’occhio il proprietario di casa, sono entrati. Se ne sono andati giusti in tempo, al rientro del derubato.

A raccontare quanto accaduto, è la stessa vittima del furto. «Io ieri alle 20.50 sono uscito e sono andato a prendere la mia ragazza in stazione - racconta - Sono tornato verso le 21.30. I ladri sono saliti dalla grata di un giardino a fianco, dove non abita nessuno. Io ovviamente ho detto: mezzora vado e torno. Ho chiuso la persiana, ma non la portafinestra. Per entrare, hanno soltanto alzato la tapparella. Per fermarla, hanno messo sotto una sedia. Penso che siano stati in due, forse tre».

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 8 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA