«Colata di cemento in via Roma»  A Lurago, la protesta del  volontario
Giovanni Migliore mostra il nuovo arredo urbano di via Roma

«Colata di cemento in via Roma»

A Lurago, la protesta del volontario

L’accusa di Giovanni Migliore «I nuovi lavori hanno tolto il poco verde rimasto senza risolvere i problemi»

«Una colata di cemento, soldi buttati via e nessuna risoluzione dei problemi di via Roma».

Nessuna prova d’appello e una bocciatura totale per i lavori del tratto di via Roma, tra l’incrocio con via Kennedy e quello con via Monsignor Giuseppe Nava. A bocciare totalmente i lavori voluti dalla giunta del sindaco Federico Bassani, è Giovanni Migliore, residente nella via da 44 anni e impegnato da decenni nel volontariato e nell’associazionismo del paese.

I lavori, attesi da anni e ormai conclusi, ammontano a 120mila euro, di cui la gran parte, 100mila euro, sono stati finanziati dallo Stato. Nel tratto in questione è stato allargato il marciapiede, sono state create ex novo delle aiuole e verrà rifatto il manto stradale della carreggiata della Valassina (via Roma è infatti inserita nel tratto urbano della strada provinciale).

I dettagli su La Provincia in edicola martedì 5 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA