Figino, ladri acrobati in casa   I cani abbaiano e li mettono in fuga
L’intervento dei Carabinieri di Cantù l’altra sera in via Borgognone, dove abita Franco Moscatelli

Figino, ladri acrobati in casa

I cani abbaiano e li mettono in fuga

L’episodio venerdì sera alle 21. La vittima: «È la terza volta che ci provano»

Il derubato avvisato dal latrare dei cani e dalle urla della suocera, al piano di sotto. «Cosa succede, cosa succede?». E poi un faro da mille watt puntato dai proprietari nel buio: nel cerchio di luce, hanno sorpreso un paio di ladri in fuga. Poco prima i ladri avevano spaccato un vetro e erano entrati in casa, adesso scavalcano la recinzione.

Dall’altra parte, in via Borgognone, c’è un’auto con un complice ad aspettarli. Quasi una scena da evasione. Invece, un’altra abitazione nel mirino. Alle nove di sera. Sempre nella zona tra Cantù e Figino.

Sono le 21.15. Venerdì. Tutte le famiglie di una palazzina, a fianco di un capannone, sono in casa. E i ladri vengono messi in fuga dal cane.

I dettagli su La Provincia in edicola domenica 23 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA