«Mi ha rigato l’auto»  Truffa sventata a Inverigo
La tentata truffa è avvenuta vicino al panificio Mambretti

«Mi ha rigato l’auto»

Truffa sventata a Inverigo

Pensionata avvicinata da un uomo che l’accusava di avere causato un incidente

In pieno giorno e in pieno centro di Inverigo. Tentativo di truffa, per fortuna fallito, martedì mattina in via General Cantore, a due passi dalla chiesa parrocchiale di Sant’Ambrogio.

Vittima una signora di settantaquattro anni che si è liberata del truffatore, grazie anche al provvidenziale intervento di alcune persone, La signora stava andando al panificio Mambretti, poco sopra la stazione ed è stata seguita da un’auto. Quando è scesa un uomo, italiano, ben vestito, ha iniziato ad accusarla di aver causato un incidente. .«Mi dia cinquanta euro e la finiamo qui, altrimenti chiamo la polizia», è arrivato a dire. Nel frattempo dal negozio sono uscite alcune persone. Tra l’altro dei nostri parenti. Che vedendo la scena sono intervenuti a prendere le difese di mia mamma». Ma liberarsi di lui è stata molto più dura.

I dettagli su La Provincia in edicola giovedì 26 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA