Novedrate, folla per i mille anni  «Cresciuti grazie ai valori umani»
Il consiglio comunale all’aperto organizzato per celebrare i mille anni di Novedrate

Novedrate, folla per i mille anni

«Cresciuti grazie ai valori umani»

Il 27 maggio 1017 appariva per la prima volta il nome del paese su una pergamena. Il sindaco: «Grazie alle donne e agli uomini che hanno contribuito a costruire la nostra comunità»

«“Novedrate 1017-2017”rappresenta un momento significativo e rilevante di una Comunità che, nel corso dei secoli, si è formata e trasformata sulla base di solidi principi cristiani ed elevati valori civici e morali».

Con queste parole il sindaco Serafino Grassi ha dato il via ai festeggiamenti del Millenario. Il 27 maggio del 1017 per la prima volta, su una pergamena riguardante la compravendita di un terreno, compariva il toponimo di Novedrate.

Mille anni dopo la cittadinanza si è ritrovata in piazza Umberto I a ricordare, con un consiglio comunale, eccezionalmente all’aperto, a celebrare il “compleanno”.

Ieri è stata una giornata intensa. Con il clou della seduta straordinaria del consiglio comunale, nella piazza Umberto I, preceduta da un’introduzione musicale degli alunni delle quinte elementari.

Nell’ordine del giorno, è stato ribadito, «a nome dell’intera cittadinanza il riconoscimento e l’apprezzamento per tutti gli uomini e tutte le donne che, nel corso dei secoli, hanno contribuito alla costituzione, formazione e sviluppo della nostra comunità e, a partire dal 1950, alla ricostituzione del Comune e alla crescita della municipalità di Novedrate».

© RIPRODUZIONE RISERVATA