Orsenigo: in fiamme   l’autobus degli studenti
Il pullman di linea ha preso fuoco alle 7,10 sulla Briantea tra Orsenigo e Alzate Brianza

Orsenigo: in fiamme

l’autobus degli studenti

L’incendio al vano motore alle 7, quando il pullman della linea C45 doveva ancora entrare in servizio. Alcuni ragazzi hanno dato l’allarme al conducente

Un autobus di linea che trasporta gli studenti a scuola e che in quel momento fortunatamente era fuori servizio ha preso fuoco nella parte superiore, nella zona del motore.

A bordo c’era solo il conducente del pullman che di lì a poco avrebbe iniziato il servizio: si tratta del bus della linea C45 (Como-Inverigo-Cantù) che, come spiegano da Asf autolinee, sarebbe entrato in servizio poche centinaia di metri dopo, ad Alzate Brianza, dalle 7.11.

Il bus viaggiava sulla strada provinciale Briantea; proveniente da Como ed era diretto verso Bergamo. A bordo ovviamente non c’era alcun passeggero. Il mezzo stava passando nella zona dove sono presenti diverse fermate delle linee Asf.

Proprio un gruppo di ragazzi che sostava a quell’ora alle fermate di Orsenigo ha iniziato ad attirare l’attenzione del conducente con ampi gesti delle mani per invitarlo a fermarsi. Dal retro del bus, infatti, salivano fumo e fiamme. Superata la rotonda della ex Sospirata l’autista ha fermato di colpo il pullman sulla carreggiata ed è sceso in tutta fretta. Il principio di incendio aveva già intaccato tutta la parte posteriore dell’autobus e stava iniziando a devastare l’interno dell’abitacolo. Sono stati subito allertati i soccorsi.

Poco dopo le 8, domato l’incendio e messa in sicurezza la zona, il traffico è stato riaperto a senso alternato: le code si sono diluite però a fatica. Per almeno due ore l’incendio e la chiusura della strada hanno provocato ripercussioni con inevitabili rallentamenti e traffico congestionato anche a Montorfano e ad Anzano.

Il veicolo è stato rimosso poco prima delle 9: sono però proseguiti i lavori per la pulizia della sede stradale. La situazione è ritornata lentamente alla normalità solo verso le 10.

Asf autolinee ha reso noto che l’autobus è stato immatricolato nel 2006 e che «le cause dell’incidente saranno accertate dai nostri tecnici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (10) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
ale b scrive: 17-02-2017 - 21:15h
davide fumagalli:se il veicolo è vecchio,andrà manuntenzionato molto più spesso,e ultimamente i mezzi ne hanno sempre una,è un obbligo della società fornire un servizio adeguato,anche per rispetto di chi fruisce di tali mezzi,la gente non paga?una volta c era il controllore,ormai una figura mitologica sui bus di linea,altrimenti ci si modernizza,un bel tornello appena entri,hai il biglietto?sali,non ce l hai?stai a terra,evidentemente alla società interessano solo i ricavi a discapito degli utenti
mdm.69
Davide Fumagalli scrive: 17-02-2017 - 16:06h
@Ale B io non ho mai detto "che il mezzo sia inaffidabile" come sostiene lei!!! Ho detto mezzi vecchi e servizio scarso. Concordo con lei sul fatto della manutenzione! E per farla bisogna che ci siano i soldi, quindi per prima cosa l'utente deve pagare il biglietto/abbonamento. Molti non li pagano ed alcuni (tra cui @Calligher) incitano a farlo. Questo è molto grave. E' scorretto dare la colpa sempre e solo alla società dei trasporti (che sicuramente ha le sue colpe) e poi non pagare il biglietto. Come si può pensare di aver un buon servizio senza pagare? Raba de mat!!!
ale b scrive: 17-02-2017 - 09:16h
davide fumagalli: che il parco circolante abbia mezzi datati è innegabile,questo però non vuol dire che il mezzo sia inaffidabile,basta fargli la sua bella manutenzione ordinaria e straordinaria quando occorre,un servizio decente si vede anche da questo
mdm.69
Davide Fumagalli scrive: 16-02-2017 - 21:16h
@beretta solo critiche? Faccia anche qualche proposta!!! @callegher ecco perché l'Italia va male!!! Molti ragionano come lei e il risultato è che i mezzi sono vecchi e il servizio è scarso. Inizi a pagare il biglietto, è il primo passo per avere un buon servizio!
Vedi tutti i commenti