Domenica 26 ottobre 2014

Colella si gode la vittoria

«Tutti pronti quando serve»

Mister Giovanni Colella
(Foto by FOTO CUSA)

Vince ed è cupo. Borbotta. Mister Giovanni Colella non sembra il ritratto della felicità. Poi ripensa alla partita e si scioglie, ritrovando alla svelta la parola: «Superato l’esame della stranezza della partita all’ora di pranzo, spero di non offendere nessuno se dico che non ho visto tiri del Renate, mentre ne ho contati una dozzina del Como. Quindi, bene così. Siamo stati bravi soprattutto a sbloccare subito il risultato, in un’azione viziata anche da un fallo da rigore».

Dopo qualche partita, si è rivista una squadra determinata fin dai primissimi minuti. Contro un avversario che non è sembrato comunque irresistibile: «C’è stato un bell’approccio, sia nel primo tempo, sia nella ripresa – ammette il tecnico -, mi è piaciuto l’atteggiamento di tutta la squadra, che è stata brava soprattutto a spegnere ogni loro iniziativa».

Colpisce anche il fatto che, nonostante le assenze di Marchi, Casoli e Fietta e con Lebran in condizioni non ottimali in panchina, la squadra non ne abbia affatto risentito: «Questi sono gli effetti positivi del cosiddetto “turn over”, una definizione che a me piace poco. Aver fatto ruotare nelle partite precedenti i giocatori, ci permette ora di schierare una squadra sempre pronta e in condizione. Questo è un discorso che vale soprattutto per il futuro, a febbraio ne riparleremo ancora».

© riproduzione riservata