Como verso Alessandria «Andiamo là a giocarcela»
Fabio Gallo, allenatore del Como (Foto by Cusa)

Como verso Alessandria
«Andiamo là a giocarcela»

Crispino e Bertani tra i convocati (ma probabilmente non partiranno titolari), e mister Gallo non si nasconde

C’è Crispino, c’è Bertani (ma molto probabilmente nessuno dei due partirà titolare), c’è anche il ritiro del sabato sera. Per questo Alessandria-Como di domani tutto ciò che può servire c’è. Compreso un passato recente che ha visto nei momenti topici il Como uscire dallo stadio di Alessandria con risultati importanti tra le mani.

Stavolta sembra effettivamente un po’ più dura, e forse non è solo un’impressione. L’Alessandria è in un momento particolarmente felice, ha battuto tutti nelle prime cinque partite.

Ma anche il Como sta bene, e come dice Fabio Gallo, «sono contento perché credo proprio che sarà una partita bella da giocare. Bella per le qualità dell’avversario, per gli stimoli che quell’ambiente ci darà, perché ci sarà un buon pubblico. E perché noi naturalmente andremo lì a giocare, come sempre».

Naturalmente, in senso proprio letterale. Perché la natura di questo Como è questa. Giocare, spingere, produrre. «Forse non saremmo nemmeno in grado di fare una gara difensiva - continua il mister - , nel senso che non è proprio nelle nostre caratteristiche».

E allora sotto, si gioca. Anche se ci sono diverse cose da limare «e ci manca ancora qualcosa. In termini di crescita, sicuramente in fatto di finalizzazione, visto quello che si produce. Ho riguardato la partita con il Siena, dieci conclusioni in porta. Che non sono poche». Dunque, vietato impedirsi di pensare che anche stavolta non possa andare in una maniera simile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA